Amantadina

Nome commerciale: Mantadan

Categoria: antivirale

Indicazioni: profilassi e terapia precoce dell'influenza da virus influenzali di tipo A; migliora le disabilità lievi dovute a bradicinesia così come il tremore e la rigidità nel morbo di Parkinson; numerosi studi controllati hanno dimostrato l'efficacia dell'amantadina sul sintomo fatica nelle persone con SM

Posologia: nelle persone con SM viene somministrato come compresse orali (100-200 mg al giorno), di solito la mattina
 
Effetti indesiderati: generalmente il farmaco è ben tollerato e gli effetti collaterali più comuni sono nausea, anoressia, insonnia, difficoltà di concentrazione, edemi agli arti inferiori, livedo reticularis, vertigini

Precauzioni: il farmaco va somministrato con cautela nei pazienti che soffrono anche di crisi epilettiche, insufficienza cardiocircolatoria, edemi, insufficienza epatica. Il farmaco è utile nei pazienti in cui il sintomo fatica è correlabile unicamente alla malattia demielinizzante e non dipende da uno stato depressivo. Nei pazienti in cui prevalgono i sintomi depressivi, la fatica si associa a perdita delle motivazioni e apatia. In questi casi la somministrazione di amantadina può risultare poco tollerata e gli effetti collaterali di tipo gastroenterico particolarmente fastidiosi.

Prescrivibilità: classe C



  • Facebook
  • Twitter
  • Flickr
  • Pinterest
  • Canale Youtube
  • Feed RSS