Vaccinazione antinfluenzale


È rischioso sottoporsi al vaccino antinfluenzale? Numerosi studi effettuati negli ultimi anni hanno dimostrato che la vaccinazione antinfluenzale non aumenta la frequenza delle ricadute nelle persone con sclerosi multipla quindi non è controindicata. Anzi, può essere utile in quanto previene episodi infettivi, in alcuni casi molto frequenti, che a loro volta possono provocare un peggioramento. Questo vale in particolare per le persone con SM con disabilità avanzata, con problemi respiratori, con certi disturbi cronici o particolarmente soggetti all'influenza. Resta invece sconsigliata la somministrazione del vaccino durante le ricadute e durante il primo trimestre di gravidanza o in caso di precedenti reazioni allergiche. Per questi motivi è sempre meglio decidere con il proprio medico curante quando e se ricorrere al vaccino.

 

Va ricordato infine che è meglio evitare di prendere il vaccino nello stesso giorno in cui si assume il farmaco immunomodulante (interferone beta) soprattutto per le persone che presentano effetti collaterali di tipo simil-influenzali così come è consigliabile effettuare l’iniezione in un punto differente rispetto a quello dove si è praticata l’inoculazione del farmaco per la SM.



  • Facebook
  • Twitter
  • Flickr
  • Medium
  • Pinterest
  • Canale Youtube
  • Instagram
  • forum
Questo sito utilizza i cookie (propri e di altre parti) per migliorare la tua navigazione.
Proseguendo autorizzi l’uso dei cookie.
Leggi l'informativa
accetto