AISM

BlogBlog

LibreriaLibreria

CommunityCommunity

PressPress

AccessibilitàAccessibilità

Home » Ciao Noria
Condividi con Facebook Condividi con Twitter email Stampa
AISM

Ciao Noria

Ieri abbiamo ricevuto una di quelle notizie che non vorremmo arrivassero mai. La giornalista torinese Noria Nalli, persona con sclerosi multipla, giornalista, blogger, amica di AISM, se n’è andata.

21/10/2020 - 09:30

Molti anni fa ormai era venuta a parlare del suo blog Sclerotica ai blogger di GiovanioltrelaSM. Ne abbiamo parlato qui. Lei ha ricordato quella giornata sulle sue pagine in un’altra occasione purtroppo tragica, il crollo del ponte Morandi.

Noria è stata un esempio, per il suo lavoro quotidiano, per la sua perseveranza. Appena abbiamo saputo della sua scomparsa abbiamo scritto i pensieri che ci sono passati per la testa. Li trovate qui sotto.

Ciao Noria.

 

Questa volta siamo noi a raccontare la “tua” SM.

Ma è difficile eguagliare il tuo particolarissimo giornalismo.

Il tuo più grande merito è stato averci insegnato a osservare e a ascoltare.

È stato spingerci ad andare oltre l’ovvio, con tutta l’ironia di cui siamo capaci.

Ci hai aiutato a portarci oltre la nostra SM.  

Ci hai insegnato a essere irrazionali quel tanto che basta per andare controcorrente e credere di più in noi.

Ci hai insegnato che la noncuranza verso l’altro è uno spreco di umanità, che le notti in bianco sono momenti in cui non sempre ci si deve disperare a pensare alla nostra malattia ma momenti in cui la fantasia viene a incontrarti con storie di sirene fatte all’uncinetto e ballerine con le stampelle.

Ci hai insegnato a dare valore a ogni passo che abbiamo fatto insieme verso casa, magari trascinandoci insieme a fatica, anche quando il solito automobilista un po’ cialtrone ostacolava con troppa leggerezza il movimento del tuo deambulatore.

Ci hai insegnato il valore della commozione, di quella che non sempre si traduce tristezza ma che si trasforma in poesia: quella poesia che ti riempie la vita anche quando vivi seduto sul divano perché non hai più la forza di muoverti.

Soprattutto non possiamo dimenticare le tue parole: sono parole che non sono solo parole.

Ma sono storie, sono emozioni, sono strade che portano lontano, che provocano incontri e legami che non si spezzano.

Grazie.

  • Articoli recenti
Pubblicato il 25/09/2020 - 09:00
Convegno Giovani AISM 2019

«Ho 16 anni e sono molto altro»: la prima Instagram series sulla vita, i desideri, i bisogni dei ragazzi con SM.

Un nuovo formato progettato per i social media per raccontare aspetti significativi della vita dei ragazzi...
Leggi l'articolo
Pubblicato il 17/09/2020 - 09:30
Giorgio Digrandi in mare con il suo kitesurf da seduto

«Il mio andare da seduto in mare in compagnia del vento»

L’esperienza unica di Giorgio Digrandi, che ha la sclerosi multipla ed è un grande appassionato di “kite surf...
Leggi l'articolo
Pubblicato il 11/09/2020 - 09:15
Loredana Pirrella con il marito Oscar e i tre figli

«AISM non mi dimentica»

La storia di Loredana Pirrella, mamma di tre figli. Vive vicino a Bergamo, sa sognare, va oltre le cadute e...
Leggi l'articolo