2 contenuti / 0 new
Ultimo contenuto
perbugia
Ansia e Depressione. E voi?

Ciao a tutti,
sono nuovo. Chiedo scusa se magari parlo di un tema già discusso, ma non ho trovato un modo per fare una ricerca all'interno del forum.
Ho la SM RR diagnosticatami tardivamente nel 2014 (sintomi già dal 2011). Vi risparmio tutti i dettagli e vado dritto al punto per essere il più breve possibile.
Nel 2014 ho avuto sintomi forti e a quel punto inequivocabili che mi hanno portato alla diagnosi (finalmente!).
Nello stesso periodo ero andato a convivere (per la prima volta quindi lontano dalla casa dei miei) con colei che è ora mia moglie. Da quel periodo sono comparsi anche sintomi che sono andati col tempo peggiorando, ovvero depressione e soprattutto ansia. In particolare ansia nello stare in casa ed in particolare ansia per i rumori (o eventuali rumori) che possono essere provocati dai vicini (soprattutto gemiti sessuali e simili).
Anche se non per questo motivo, nel tempo ho cambiato tre case. Sempre stesso problema.
Ora non voglio che si trasformi in una discussione su quanto i vicini possano o non possano essere rumorosi, perchè oggettivamente credo che non sia questo il punto anche perchè mia moglie non ha di questi problemi pur vivendo nella stessa casa.
Ho fatto 5 anni di psicoterapia (con psicoterapeuti e tipologie diverse) conclusasi, l'ultima, con un esplicito e non molto professioanale "vaffa...." da parte dello psicoterapeuta. Dice che rendo sterile tutti i ragionamenti...mah...e che non poteva aiutarmi in altro modo. Conclusione della psicoterapia? Da adolescente ho prima visto e poi sentito i miei fare l'amore. Questo mi avrebbe causato un trauma tale da scombussolarmi l'esistenza da adulto per una qualche freudiana ragione soprattutto perchè secondo loro (anche se io non ne ho memoria) sono stati repressi da parte di mia madre i naturali atteggiamenti che esprimono la naturale pulsione sessuale che il bimbo ha per la mamma. Figuratevi tutti i miei "bah!" sulla questione. Posso capire il trauma, posso comprendere che la SM mi ha regalato la disfunzione erettile quindi magari non sono proprio sereno in ambito sessuale....però ho accettato di prendere cialis/spedra, mia moglie non si lamenta, ho un figlio....quindi tutte ste questioni penso abbiano un senso logico fino ad un certo punto! Inoltre, a casa dei miei sto meglio, non dovrei stare peggio se l'originale di tutti i mali derivasse da un loro rapporto sessuale?

Io sono arrivato alla conclusione che la depressione e l'ansia nel mio caso non sono una conseguenza della malattia relativa alla sua gravità o ad altro, ma siano dei SINTOMI della malattia stessa come sintomi dell'apparato urologico, della vista ecc.
Mi sono confrontato con il neurologo (fuori regione) che mi segue per la SM che non lo esclude, anzi dice che laddove ci sia "terreno fertile" accade frequentemente.
E me lo ha confermato anche il neurologo (della mia regione) da cui ho deciso di farmi seguire per questi specifici problemi dopo aver messo definitamente una pietra sopra la psicoterapia, evidentemente con me non funziona!
Da qualche mese prendo alprazolam - ansiolitico (0,5 mg tre volte al giorno) e escitalopram - antidepressivo la sera. Noto qualche miglioramento sul riposo notturno ma non tanto sull'ansia.

DOMANDE:
Arrivo ora alla domande che voglio porvi per confrontarmi.
- Soffrite anche voi di ansia e/o depressione?
- Soffrivate di ansia e/o depressione già prima della SM o solo dopo?
- Pensate che l'ansia e/o la depressione siano una conseguenza o un sintomo della SM?
- Come/quando si manifesta l'ansia e/o la depressione nel vostro caso? E' associato a qualcosa apparentemente lontano dalla SM?
- Come vi state curando? Oppure vi siete curati per quanto tempo? Avete risolto? State meglio?

Grazie a tutti. I vostri commenti mi sarebbero di grande aiuto.

Dona ora