3 contenuti / 0 new
Ultimo contenuto
mcvcr
E' possibile cambiare il centro di riferimento e cura?

Ciao a tutti,
sono la mamma di un ragazzo di 12 anni di Cremona cui è stata diagnosticata la SM in ottobre 2016.
Mio figlio è stato preso in cura, perchè inviato direttamente in regime di ricovero ospedaliero, presso il reparto di Neuropsichiatria Infantile della Fondazione "Carlo Besta" di Milano.
A 7 mesi di distanza mi sono resa conto che l'assistenza che ci viene fornita è esclusivamente di tipo terapeutico (rispetto al quale non abbiamo alcun tipo di dubbio), senza alcuna possibilità di avere confronto con il neurologo che ha in cura mio figlio. Credo immaginiate quante domande avremmo da porre, quanti pensieri ci assalgono e quali siano le nostre paure. Certo, a mio figlio vengono eseguiti esami a cadenza regolare e visite programmate durante le quali le risposte alle domande, palesemente sgradite, sono a monosillabi e contornate da sbuffi. Ma è tutto qui quello che si può sperare di ottenere? E' davvero questo il massimo a cui dobbiamo rassegnarci?
Non sappiamo se sia prassi comune che in questi centri d'eccellenza ci si trasformi da persone a numeri, se sia corretto che per avere la lettura dei referti o informazioni sulla terapia si possa solo mandare una mail seguita da altre innumerevole mail alle quali non viene quasi mai data risposta.
La domanda che pongo a tutti voi, scusandomi per la lunga premessa, è se è possibile cambiare centro di riferimento e come sia possibile farlo. Ed ancora, qualcuno di voi avrebbe un centro da consigliarmi in Lombardia, tenendo conto che privatamente non vi è alcun neurologo disposto a seguire mio figlio, sia per età che per impossibilità rispetto ai centri regionali.
Ringrazio chi volesse darmi qualche informazione e abbraccio tutti voi
Chiara

Dona ora