8 contenuti / 0 new
Ultimo contenuto
Manila83
La mia esperienza al San Raffaele

Vi racconto la mia esperienza all’ospedale San Raffaele. Circa 10 anni fa ho avuto dei problemi di sensibilità, che erano stati ricondotto ad una semplice mielite. In seguito decisi di andare in visita dal Prof. Comi, il quale fu di una freddezza agghiacciante, secondo lui si trattava di Sm e mi scrisse (a mano) una lettera con la quale dovevo andare al pronto soccorso e di lì mi avrebbero ricoverata nel reparto di neurologia. Sono stata ricoverata per una settimana, con tutti gli accertamenti del caso. Conclusioni: il prof Comi l’ho visto di sfuggita solo un’altra volta, sempre un uomo freddo e insensibile, fui “affidata” alla dott.ssa Rodegher, che sul momento sembrava essere gentile. Mi fecero fare tre cicli di Mitoxantrone, definitio dal neurologo della mia città “come un cannone che spara ad un moscerino”. Concludo per non dilungarmi troppo: al San Raffaele ho trovato una profonda disumanità nonché disorganizzazione. Oggi sono al Besta dove mi trovo benissimo, i farmaci li ritiro direttamente alla farmacia dell’ospedale mentre al San Raffaele mi venivano dati da un pugno di segretarie scorbutiche che li tenevano ammonticchiati all’interno di una stanza (farmaci che dovrebbero stare in frigo); al Besta incontro sempre e solo il mio neurologo che risponde a tutte le mie email, al San Raffaele ogni tre mesi incontravo un medico diverso che non conoscevo e non conosceva la mia storia, se desideravo incontrare la dott.ssa Rodegher lo dovevo fare intramoenia pagando la visita, al Besta non pago più nulla per incontrare il mio dottore. La così “gentile” dottoressa Una volta mi vide piangere in corridoio e neanche mi salutó, non aveva una email e per contattarla una volta le scrissi e lasciai in segreteria una lettera(tipo medioevo). Infine una volta, ad agosto, mi diedero il rebif22 che si rivelò non adatto per me, io sono siciliana e portai con me il farmaco che poi si fecero restituire, senza accertarsi di come fosse stato conservato e rifilato sicuramente a qualcun’altro. Vi sconsiglio questo ospedale, mi sono trovata tanto male che ho interrotto la cura. Oggi, al Besta mi trovo molto bene, tutto è organizzato benissimo e dal mio medico fino al centralino sono cortesi e attenti. Questa è la mia esperienza

Dona ora