18 contenuti / 0 new
Ultimo contenuto
lurui
Voglia di spegnere tutto e farla finita!

Non è la malattia che mi fa paura o la sofferenza che ne deriva. Ad annientarmi, dapprima lentamente, ora velocemente, è l'isolamento che ti si crea attorno quando non puoi più essere parte attiva della società e non puoi più contribuire a garantire a te stesso ed alla tua famiglia, quel pizzico di dignità e di sopravvivenza che ti permette di provvedere ai fabbisogni essenziali a poter continuare a respirare ogni giorno la tua razione di vita! Mi arrabbio e mi dispero con me stesso quando sento parlare o leggo su forum o su post dei social, che la malattia (naturalmente, la sclerosi multipla: questo mostro infernale dai mille tentacoli deleteri) non ti deve fermare e che devi continuare per quanto possibile, a riprenderti la tua vita con le sue consuetudini e le sue cose belle. Beh, io ho dovuto lasciare la mia attività di informatico già 5 anni fa (non riuscivo più a maneggiare nemmeno un semplice cacciavite) e oggi, nonostante sono consapevole di non essere grave come tanti altri malati di SM; non riesco più ad abbottonarmi i 2 bottoni del collo della maglietta, non riesco più ad allacciarmi le scarpe da solo; ho enorme difficoltà ad acciuffare la levetta della chiusura lampo e, spesso non ho nemmeno il tempo di provarci; non riesco più a lavarmi i capelli da solo (figuriamoci fare la doccia); non riesco più ad espletare i miei bisogni fisiologici in modo corretto; faccio una enorme fatica a lavarmi i denti; nei momenti difficili non riesco più a passarmi le mani tra i capelli per metterli a posto; non riesco nemmeno più a cambiare una lampadina fulminata a meno che non si trovi di fronte al mio naso; per non parlare di poter percorrere appena una 50.na di metri con le stampelle e di arrivare sfinito e devastato dallo sforzo immane! Mi sto convincendo sempre di più che, forse, le persone che mi amano, soffrirebbero di meno se non mi vedessero tutti i giorni sofferente ed impossibilitato a partecipare attivamente alla vita! Certo, soffrirebbero eccome nel sapere che ho questo desiderio forte ed intenso ma, il loro dolore sarebbe smorzato dal tempo e dalla vita che avanza.

So che in queste mie affermazioni c'è qualcosa di sbagliato e di orribile ma, quando non puoi nemmeno apprezzare le piccole cose della vita; quando non puoi più lavorare e non sei altro che fonte di continui problemi per te stesso e per tutti quelli che ti circondano beh, a che serve ostinarsi a provare, provare, provare se la lotta finisce sempre con una tua sconfitta!! E' da tanto che i miei pensieri finiscono lì.

Dona ora