Home >> Notizie

Ricerca

Festival della scienza di Genova. Dal presente al futuro della medicina rigenerativa

31/10/2018

Nella conferenza curata da AISM parlano Antonio Uccelli e Gianvito Martino, tra i massimi ricercatori italiani sulle staminali nella sclerosi multipla. Sabato 3 novembre a Palazzo Ducale

 


Nella foto: Gianvito Martino


Sono italiani due tra i massimi ricercatori impegnati nello studio sulle cellule staminali nella sclerosi multipla. Neurologi, dirigono l’attività di ricerca dell'Ospedale Policlinico San Martino di Genova e l’IRCCS San Raffaele di Milano. Entrambi sono al fianco dell'Associazione Italiana Sclerosi Multipla e della sua Fondazione da oltre vent'anni. Sono stati tra i primi ad aver ricevuto il Premio Rita Levi Montalcini.

 

Antonio Uccelli e Gianvito Martino sono i protagonisti della conferenza Medicina rigenerativa: dal presente al futuro, che si svolgerà nell'ambito del Festiva della Scienza di Genova, il prossimo 3 novembre, alle 17:30, all’interno della Sala del Minor Consiglio di Palazzo Ducale. Condurranno il pubblico alla scoperta del presente e del possibile futuro della medicina rigenerativa, aiutando a comprendere meglio i risultati di una ricerca in continuo sviluppo, in cui proprio le équipe da loro dirette sono a capofila.

 

Antonio Uccelli
Nella foto: Antonio Uccelli.

 

«Allo stato attuale riusciamo a rigenerare con buoni risultati solo la pelle, il sangue e, forse, piccole porzioni di osso, muscolo e nervo. Le ultime ricerche suggeriscono che per rigenerare un organo nella sua complessità servono sia cellule capaci di moltiplicarsi velocemente – e da qui l'importanza attribuita alle cellule “replicanti” per eccellenza, le staminali – sia scheletri di supporto, costruibili con tecniche bioingegneristiche come i biopolimeri e nanotecnologiche, quali i nanotubi, che le aiutino a crescere e le guidino nel posto giusto. Il terreno di sfida più stimolante della medicina rigenerativa è rappresentato senza alcun dubbio dalla rigenerazione del sistema nervoso (cervello, midollo spinale e nervi). Un terreno che, per quanto impervio, inizia a far intravedere concrete speranze terapeutiche», dicono.

 

L’evento, insieme al laboratorio Se perdo l'equilibrio dove lo trovo? L'uso di Wii e Kinect per recuperare la stabilità, attivo durante tutto il periodo del Festival della Scienza, sono curati dall’Associazione Italiana Sclerosi Multipla, che celebra quest’anno i 50 anni dalla sua fondazione.



Cerca la notizia


  • Facebook
  • Twitter
  • Flickr
  • Medium
  • Pinterest
  • Canale Youtube
  • Instagram
  • forum
Questo sito utilizza i cookie (propri e di altre parti) per migliorare la tua navigazione.
Proseguendo autorizzi l’uso dei cookie.
Leggi l'informativa
accetto