Home >> Notizie

Ricerca internazionale sulla SM

Sclerosi multipla. Disturbi dell'umore e dell'ansia possono influire sulla progressione della disabilità

02/10/2018

Oltre 2.300 persone sono state seguite per dieci anni. I risultati dicono che gestire ansia, depressione e disturbi bipolari aiuta anche a migliorare la disabilità legata alla SM

 

Le persone con sclerosi multipla colpite anche da altre malattie possono avere una maggiore disabilità. In particolare i disturbi dell'umore, tra cui depressione, ansia e disturbo bipolare, sono legati a un aumento dei livelli di disabilità nelle donne con sclerosi multipla.

 

Lo conferma una nuova ricerca, pubblicata sulla rivista Neurology, che mette in evidenzia la necessità per le persone con SM e per i loro medici di gestire la salute mentale insieme alla sclerosi multipla per migliorare gli outcome di disabilità. Il team di ricercatori canadesi che l’ha condotta ha osservato oltre 2.300 persone con SM per una media di dieci anni e mezzo. In particolare, il team si è concentrato sulle persone con SM che soffrivano di depressione, ansia e disturbo bipolare.

 

Quasi il 36% delle persone in esame ha manifestato uno dei disturbi dell'umore nel periodo dello studio. Le donne che presentavano un disturbo di questo tipo in aggiunta alla SM, avevano livelli più elevati di disabilità correlata alla SM rispetto agli uomini con SM.

 

È importante determinare se siano i disturbi dell’umore a rendere difficile la gestione della sclerosi multipla, e quindi a favorire indirettamente un peggioramento della disabilità, o se il disturbo dell'umore ha un effetto diretto sulla disabilità.

 

I ricercatori hanno tenuto conto di una serie di altri fattori, tra cui età, sesso e stato socioeconomico. Hanno anche considerato il numero di altre malattie fisiche presenti, il tempo trascorso con la sclerosi multipla, il decorso della malattia e i trattamenti modificanti la malattia assunti.

 

Grazie a tutti questi dati il team è stato in grado di confermare che i disturbi dell'umore erano direttamente collegati al peggioramento della disabilità, piuttosto che complicare semplicemente la gestione della SM.

 

Questo lavoro sui disturbi psichiatrici, insieme a precedenti ricerche che hanno studiato la presenza di altre malattie fisiche, evidenzia la necessità per le persone con SM e per i loro medici di trattare la persona nella sua interezza e di assicurarsi che tutte le malattie presenti siano gestite in modo adeguato. Un'adeguata gestione dei disturbi dell'umore, come depressione, ansia e disturbo bipolare, aiuta anche a migliorare la disabilità nella SM ed è quindi importante che le persone con SM che sentono di avere un disturbo dell'umore affrontino questo problema con il proprio team medico.

 

Psychiatric comorbidity is associated with disability progression in multiple sclerosis.
McKay KA, Tremlett H, Fisk JD, Zhang T, Patten SB, Kastrukoff L, Campbell T, Marrie RA; CIHR Team in the Epidemiology and Impact of Comorbidity on Multiple Sclerosis. 
Neurology. 2018 Apr 10;90(15):e1316-e1323



Cerca la notizia


  • Facebook
  • Twitter
  • Flickr
  • Medium
  • Pinterest
  • Canale Youtube
  • Instagram
  • forum
Questo sito utilizza i cookie (propri e di altre parti) per migliorare la tua navigazione.
Proseguendo autorizzi l’uso dei cookie.
Leggi l'informativa
accetto