AISM

BlogBlog

LibreriaLibreria

CommunityCommunity

PressPress

AccessibilitàAccessibilità

Cerca la notizia

E.g., 10/07/2020
E.g., 10/07/2020
Home » News
Condividi con Facebook Condividi con Twitter email Stampa
AISM

Sclerosi multipla. EMA approva ozanimod (nome commerciale Zeposia)

La terapia è indicata per le forme recidivanti remittenti con malattia in fase attiva, come definito da caratteristiche cliniche o di imaging.

19/06/2020
icona news ricerca

 

I primi di giugno è stata comunicata l'approvazione del farmaco ozanimod (nome commerciale Zeposia) da parte della Commissione Europea per il trattamento delle forme recidivanti remittenti di sclerosi multipla con attività di malattia, definita sia da ricadute cliniche sia da caratteristiche di neuroimmagini.

 

Ozanimod è un trattamento appartenente alla classe dei modulatori dei recettori della sfingosina 1-fosfato (S1P-R). Agisce sul sistema immunitario come altri farmaci autorizzati in precedenza come fingolimod e siponimod. È una terapia orale che prevede la somministrazione di una compressa al giorno.

 

Dopo l’approvazione da parte della Food and Drug Administration (FDA) - agenzia statunitense che si occupa della regolamentazione dei prodotti alimentari e farmaceutici negli Stati Uniti, nel marzo 2020 - la terapia ha ricevuto anche il parere positivo del Comitato per i medicinali per uso umano (CHMP) dell’EMA (European Medicine Agency), circa l’autorizzazione all’immissione in commercio.

 

Ricordiamo che affinché il trattamento sia disponibile in Italia, la decisione spetta all’Agenzia Italiana del Farmaco, che definirà il prezzo e i dettagli sulla rimborsabilità. Successivamente se anche questa valutazione sarà positiva, le singole Regioni ed in alcuni casi le singole ASL lo inseriranno nei loro prontuari e solo dopo il farmaco potrà essere disponibile a carico del Servizio Sanitario Nazionale.