Chi siamo

AISM Brescia

La sezione provinciale bresciana di AISM nasce nel 1982 ad opera di alcune persone direttamente coinvolte (persone con SM e familiari) con lo scopo di affrontare un problema a all'epoca ai più sconosciuto.

Dopo i primi momenti di incertezza e di improvvisazione, la sezione iniziò a rapportarsi con gli Enti Pubblici e Privati allora convenzionati al fine di offrire alle persone affette da Sclerosi multipla di città e provincia i servizi essenziali di “sopravvivenza”.

Corretta e precoce diagnosi, adeguata terapia, disponibilità di riabilitazione sono stati gli strumenti che hanno consentito di eliminare quasi completamente gli allora tristemente necessari “viaggi della speranza” in altre città italiane ed estere.
Oggi questi servizi sono disponibili per tutti, anche se sussistono problemi per disponibilità di posti nelle strutture di riabilitazione e di specialisti che vogliano dedicarsi ad una patologia tanto invalidante.


Sede AISM Brescia
La Sezione AISM di Brescia, Vista Anteriore (Fonte Google Maps)

Il passo successivo che la sezione ha intrapreso nel corso degli anni è stato quello di personalizzare i servizi con interventi mirati alle necessità delle singole persone; sono sorti quindi alcuni servizi quali:

  • •  il telefono amico: diverse centinaia di telefonate fatte e ricevute con lo scopo di informare, consigliare, sostenere, consolare;
  • •  i trasporti con automezzi attrezzati: per raggiungere i luoghi di terapia, ma anche per esigenze personali e per avere un’occasione in più per vivere la propria città;
  • •  l’assistenza a domicilio e durante i ricoveri: piccoli servizi e compagnia diventano preziosi per chi costretto fra le mura domestiche non riceve visite o per chi è costretto ad un ricovero lontano da casa;
  • •  il segretariato sociale per gli aspetti informativi e previdenziali: pensioni, leggi, trasporti, informazioni sono i temi maggiormente trattati;
  • •  la costituzione di un gruppo di discussione per persone con SM
  • •  la creazione del gruppo Young e di quello Under 40 per i giovani e i neodiagnosticati

Di tutto ciò dobbiamo ringraziare per la loro dedizione numerosi volontari che sono oggi al nostro fianco o che si sono alternati in questi anni.

Costante è stata in ogni caso l’attività di informazione e di sensibilizzazione degli operatori sociali e sanitari e dell’opinione pubblica, consapevoli che solo un largo apporto di consensi ci avrebbe consentito di rapportarci con dignità con chi gestisce la cosa pubblica; di questo dobbiamo rendere merito agli organi di informazione che ci hanno sovente concesso gli adeguati spazi di discussione.

Anche il sostegno economico della ricerca scientifica e delle attività di assistenza sociale e sanitaria è diventato uno dei capisaldi dell’azione di AISM Brescia che ha promosso molte iniziative di raccolta fondi; ricordiamo fra le tante “una mela per la vita” diventata poi "La MELA di AISM", “fiorincittà” ora "La Gardenia di AISM" e “bicincittà” in collaborazione con la UISP. In ogni occasione la cittadinanza ha risposto con entusiasmo alle nostre sollecitazioni dimostrandoci sostegno e simpatia. Numerose sono state le espressioni di stima da parte delle autorità politiche e sanitarie.

Dona ora