Sezione provinciale

AISM como

AISM Sito Nazionale AISM > Sezione Provinciale AISM Como

La nostra storia

 

 

27 marzo 1983 - 27 marzo 2018

AUGURI AISM COMO!

Carissimi,

quest’anno ricorre una data speciale per la nostra Associazione: da 50anni ci schieriamo al fianco delle persone con SM e, in mezzo secolo di vita e di attività, abbiamo contribuito a rivoluzionare il volto della SM in Italia.

Il 2018 segna un'altra data speciale: il 35° anniversario della sezione di Como!

35 anni di duro lavoro trascorsi, fra la tenacia di chi ha voluto sempre essere al fianco delle persone con SM, e le emozioni di chi quotidianamente combatte perché la sclerosi multipla faccia sempre meno paura; 35 anni di entusiasmo e costanza, di attività e servizi, di prossimità e risposte; 35 anni in cui, sono certa, i ricordi dei tanti traguardi raggiunti insieme, si mescolano anche alla storia, alla crescita associativa, all'amicizia personale, al ricordo di chi ha contribuito alla storia di Aism Como con il suo duro e instancabile lavoro.

Oggi però sto pensando soprattutto al futuro di questa sezione: gli ultimi anni sono stati difficili, ma vi ha contraddistinto la grinta nel saper affrontare e risolvere situazioni complesse, la tenacia di chi si pone obiettivi alti nonché la capacità di essere gruppo.

Nel prossimo futuro, insieme, saremo i leader nella realizzazione dell'Agenda: dobbiamo continuare cosÌ e lavorare affinché le persone abbiano maggior capacità di vivere pienamente la propria vita oltre la SM attraverso il lavoro, l'informazione,l'inclusione sociale, la non discriminazione, l'empowerment e la centralità della persona.

Avete fatto molto durante questi 35 anni consentendo a moltissime persone del vostro territorio di vivere a pieno la loro vita: avete saputo dialogare, costruire una relazione diretta con loro e favorire la loro partecipazione alla vita di sezione.

Allora, grazie per essere un punto di riferimento per le persone del vostro territorio.

Grazie per aver reso AISM un esempio di volontariato responsabile, autorevole, consapevole e competente sul territorio di Como.

Grazie per abbattere i muri che spesso le persone con SM si trovano davanti e fare in modo che questi non vengano costruiti più.

 

Con affetto,

Angela Martino

Presidente Nazionale AISM

 

 

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

 AISM Como: ieri, oggi e domani      

Durante il periodo di capillare diffusione su tutto il territorio nazionale dell’AISM, anche a Como 12 amici (molti dei quali affetti da SM) decidono di costituirsi come Comitato Promotore, spinti dal desiderio di far conoscere la realtà di questa malattia sul territorio provinciale. Alla fine del 1982, i soci AISM sono già 105 e il 27 marzo 1983 si tiene la prima Assemblea Costitutiva, con la quale nasce ufficialmente la Sezione AISM di Como.

Nei primi anni, i soci lavorano assiduamente per diffondere informazioni utili alle persone con SM e ai loro familiari, curando i contatti con le amministrazioni pubbliche e le autorità sanitarie, sensibilizzando l’opinione pubblica attraverso i mezzi di informazione, con un’informazione corretta sulla patologia .

Ma fin dalle prime fasi di vita della giovane sezione, la voglia di fare di più è fortissima: nel 1985 l’AISM Como organizza il primo convegno medico ed inizia ad interrogarsi sui possibili servizi da offrire ai soci. Nel 1988, coloro che possono usufruire della fisioterapia domiciliare sono già 16.

Dagli anni ’90, c’è un vero e proprio boom delle attività della Sezione: una stretta collaborazione con l’Azienda Ospedaliera “ S. Anna ” (che porta alla creazione – nel 1990 – del Centro Sclerosi Multipla annesso al Reparto di Neurologia) e le numerose iniziative per la raccolta fondi (culminate con il grande successo della prima edizione di “Trenta ore per la vita”, nel 1994) permettono di migliorare i servizi offerti e di realizzare la nuova sede di via Paoli, a Como, che – inaugurata nel 2001 – comprende il centro Aism e la Sezione.

Oggi, la Sezione AISM di Como – con i suoi 400 soci – offre alle persone con SM che segue in modo continuativo non solo servizi di trasporto, riabilitazione, assistenza domiciliare, supporto al ricovero ospedaliero, organizzazione vacanze e tanto altro ancora, ma si propone soprattutto come un luogo di aggregazione, dove la persona con SM può rafforzare la propria autonomia e instaurare nuove relazioni sociali.

In sezione è attivo il Gruppo Giovani che non vive l’Associazione come ambiente di malattia ma come scelta di vita e di partecipazione, luogo di incontro, di scambio e di condivisione per essere soggetti e protagonisti del proprio futuro.

La sezione si avvale del supporto di dipendenti e collaboratori che contribuiscono a raggiungere gli obiettivi prefissati per garantire alle persone con Sm e ai loro familiari una sempre migliore qualità di vita.

E per il futuro? La carica e la voglia di fare non è certo diminuita negli anni! E lo spirito che ha spinto quei 12 amici a fare di AISM Como un realtà, è lo stesso che anima il Consiglio Direttivo, e i 35 volontari impegnati con continuità nelle attività dell’associazione.

Bruna


Il messaggio del presidente nazionale per i 30 anni

Senza entusiasmo, non si è mai compiuto niente di grande.”

  R. W. Emerson.

 

E grandi lo siete e lo siete stati davvero.

Tutti, indistintamente.

Per aver capito già 30 anni fa l’importanza di avere una sezione AISM sul territorio per ciò che ti dà e per ciò che ti permette di dare.

Per averci messo faccia e cuore e per averci creduto sempre anche quando le difficoltà sembravano insuperabili.

Come grande è quello che è stato fatto.

Di visibile, come questa sede che da subito abbiamo chiamato Casa Aism che negli anni è cresciuta in attività e servizi, e di forse meno visibile ma fondamentale: essere un punto di riferimento per le persone con SM.

Entusiasmo e costanza.

Ecco le “parole d’ordine” che permettono di arrivare a 30 anni con lo stesso vigore di quando sei partito.

30 anni investiti per il presente e per il futuro. Con le persone con SM.

Da subito perché sono state “loro” a volerlo.

Se ci siamo ancora non è perché abbiamo la SM ma perché vogliamo superarla, perché “ci piace vincere” e nel Movimento Aism è più facile perché strumenti e visione sono vincenti, perché impegno e fatica non ci spaventano, perché non siamo soli e poi perché ci piacciono i sogni realizzabili.

Come quelli costruiti in questi 30 anni, frutto di assiduo lavoro dove non si è mai perso di vista l’obiettivo con l’atteggiamento di chi non si sente mai arrivato e mette in campo ogni volta una nuova sfida.

Il pensiero e il riconoscimento in un momento così importante va a chi non c’è più ma continua ad essere con noi perché come noi e con noi all’obiettivo ci vuole arrivare.

E noi con lui.

Nonostante tutto.

Nonostante le difficoltà che, come avviene per la SM, supereremo con la grinta e il coraggio di chi si sa riscoprire e reinventare con creatività ed efficacia.

Perché, se lo vogliamo davvero: “non c’è problema”.

Roberta Amadeo

Seguici sui social

  • Facebook
  • Twitter
  • Canale Youtube
  • Instagram