Home >> Ricerca

Focus

Dimetilfumarato (BG12) e sclerosi multipla: precisazioni

08/04/2013

 

Lo scorso marzo l’Agenzia Europea del Farmaco ha dato un primo parere positivo sul rapporto rischi-benefici. Dopo aver ricevuto alcune segnalazioni forniamo approfondimenti sulle questioni sollevate.

 

Il 21 marzo 2013 l’Agenzia Europea del Farmaco – attraverso il Comitato CHMP* - sulla base dei dati di qualità, sicurezza ed efficacia presentati, ha emesso un primo parere positivo sul rapporto rischio-beneficio per il farmaco  Tecfidera - basato sul composto dimetilfumarato (BG12) - nella sclerosi multipla.

 

Dall’uscita della notizia, sono giunte diverse segnalazioni di preoccupazione in merito. Cercando la voce “dimetilfumarato” su internet, infatti, tra le prime fonti emerge quella Wikipedia, dove si trova un riferimento alla tossicità del prodotto e al fatto che il suo utilizzo sia proibito nell’Unione Europea.

A tale riguardo vi è da precisare:

1)   Sulla rivista New England Journal of medicine (2012 Sep 20;367(12):1149-50) nell'editoriale di Allan H. Ropper, intitolato The “Poison Chair” Treatment for Multiple Sclerosis, viene fatto un excursus sulla storia dei fumarati, che sono stati utilizzati come essicanti e antimuffe in ambito industriale. Qui si sottolinea come, a dosaggi molto inferiori, hanno trovato applicazione anche in medicina, in ambito dermatologico, sin dagli anni ‘50. Inoltre, dal 1994 in Germania viene utilizzato un farmaco - Fumaderm - approvato per il trattamento della psoriasi volgare moderata o severa, con un ottimo profilo di sicurezza.

 

2)   Riguardo al fatto che il prodotto sia stato bandito dalla Comunità Europea, va precisato che secondo la decisione 2009/251/CE del 17 marzo 2009, i prodotti di consumo introdotti in Europa non devono contenere concentrazioni di DMF superiori al limite di 0.1 mg per KG di prodotto o parte del medesimo, questo in seguito al verificarsi di reazioni allergiche e dermatiti pruriginose.

 

Tossicità: dipende da dosi e modalità di somministrazione
Molte sostanze presenti in natura possono essere dannose per l'uomo, ma in dosaggi particolari o modalità di somministrazioni diverse possono diventare trattamenti farmacologici. Per citarne una, la tossina botulinica. Questa sostanza, a seconda del tipo di tossina e della modalità di assunzione, ha impieghi molto diversi. La tossina botulinica è oggi ampiamente utilizzata in ambito medico (trattamento della spasticità, medicina estetica), ma come è noto se ingerita con alimenti contaminati è potenzialmente letale. È stata anche usata come arma biologica.

 

Meccanismo d’azione
Il BG12 agisce modulando l’attività del sistema immunitario, tramite attivazione della via dell’Nrf2, che normalmente si attiva in condizioni di aumentato stress ossidativo e protegge dai danni che questo può causare. A livello del sistema nervoso centrale BG12 ha dimostrato a livello preclinico effetti anti-infiammatori e citoprotettivi. Quando si dice che il meccanismo di azione non è completamente noto è perché si stanno indagando al momento anche altri possibili meccanismi e vie tramite i quali BG-12 potrebbe esercitare la sua azione.

 

Differenze tra Tecfidera (BG12) e Fumaderm
Infine occorre fare un'ulteriore distinzione tra il prodotto già presente in commercio in Germania per la psoriasi e quello che attualmente è in fase di valutazione/approvazione da parte dell’EMA. Il Fumaderm e il BG-12 sono infatti prodotti ben distinti, con diversi principi attivi, diversi metaboliti attivi, e diverse formulazioni. BG-12 contiene un unico principio attivo, DMF, che è convertito in metabolita attivo (monometil-fumarato, MMF). Di contro, Fumaderm contiene 4 principi attivi (DMF, calcio monoetil-fumarato, magnesio monoetil-fumarato, e zinco monoetil-fumarato), i quali sono convertiti in due metaboliti differenti (MMF e monoetil-fumarato, MEF). Essendo i principi attivi differenti, BG-12 e Fumaderm non possono essere considerati farmaci equivalenti. BG-12 è formulato in micro-compresse gastro-resistenti, contenute in capsule di gel per migliorarne la tollerabilità, mentre Fumaderm è formulato in compresse gastro-resistenti. Infine è diversa l’indicazione, Fumaderm infatti è indicato per il trattamento della psoriasi, ma non ci sono dati solidi sulla sua efficacia.



  • Facebook
  • Twitter
  • Flickr
  • Pinterest
  • Canale Youtube
  • Feed RSS