Home >> Notizie

Cerca la notizia


News

Sclerosi multipla: le ricerche sulle forme gravi che sosteniamo

23/02/2015

Dal 23 febbraio al 15 marzo - in occasione della festa della donna e de La Gardenia di AISM - puoi dare il tuo contributo con un SMS al 45599. Troviamo la cura per chi ancora non ne ha una!

Gardenia 2015

I fondi raccolti con Gardenia di AISM 2015 - il 7 e 8 marzo  in migliaia di piazze italiane - saranno impiegati in progetti di ricerca finalizzati a trovare, in particolare, nuovi trattamenti per le forme gravi di sclerosi multipla ad oggi orfane di terapie. Una forma che colpisce almeno 25 mila persone in tutta Italia e un milione nel mondo.

 

E dal 23 febbraio al 15 marzo accanto a “La Gardenia di AISM” puoi sostenere anche la ricerca inviando un SMS o chiamando da rete fissa il 45599 del valore di 2 euro con cellulare personale TIM, Vodafone, Wind, 3, Postemobile e CoopVoce e per ogni chiamata allo stesso numero da rete fissa Vodafone, Teletu e TWT oppure 2 o 5 euro chiamando lo stesso numero da telefono di rete fissa Telecom Italia, Infostrada e Fastweb.

 

Ecco quali progetti AISM ha deciso di sostenere.

 

 

Verso la riparazione della mielina. La collaborazione tra Università di Milano e AISM

Un progetto coordinato dalla prof.ssa Maria Abbracchio e realizzato in collaborazione dall'Università di Milano e AISM attraverso la sua Fondazione si propone la creazione di nuove terapie in grado di riparare l'involucro che avvolge i nervi cerebrali. È noto infatti che nella SM, a causa di un errore del sistema immunitario, la malattia danneggia la guaina mielinica e poi il nervo stesso.

Un particolare recettore nominato GPR17 gioca un ruolo fondamentale in questa strategia. Un precedente studio, anch'esso sostenuto da AISM e FISM, ha dimostrato come questo possa essere il bersaglio di nuove terapie rimielinizzanti. Si tratta ora di comprendere a fondo i meccanismi per poter realizzare farmaci realmente efficaci per le persone.
Per ulteriori informazioni

 

 

 

Nuove misure cliniche di avanzamento della malattia

Studio sulla distribuzione del sodio all’interno ed all’esterno delle cellule nervose e valutare la relazione esistente tra tali concentrazioni e l’accumulo di disabilità fisica e cognitiva in pazienti con SM. Tale valutazione, curata da Maria Petracca, del Dipartimento di Neurologia  del Mount Sinai School of Medicine di New York, sarà effettuata grazie ad una tecnica innovativa di risonanza  magnetica (RM) di recente sviluppo, utilizzando un macchinario di risonanza magnetica ad elevato campo magnetico (7 Tesla).

Per ulteriori informazioni

 

 

 

Riabilitazione intensiva per il recupero della funzionalità degli arti

Gli effetti del trattamento intensivo di Amadeo, un robot che permette di allenare le dita della mano in condizioni facilitate e interattive. Tale training, svolto da Nicola Smania dell’ Università di Verona, potrebbe avere ripercussioni positive anche sull’autonomia e sulla qualità della vita delle persone con SM.

 

Per sostenere queste ricerca fondamentali nell'avanziamento della conoscenza e della cura della sclerosi multipla - dal 23 febbraio al 15 marzo accanto a “La Gardenia di AISM” invia un SMS o chiamando da rete fissa il 45599 per fare una donazione del valore di 2 euro con cellulare personale TIM, Vodafone, Wind, 3, Postemobile e CoopVoce e per ogni chiamata allo stesso numero da rete fissa Vodafone, Teletu e TWT oppure 2 o 5 euro chiamando lo stesso numero da telefono di rete fissa Telecom Italia, Infostrada e Fastweb.



  • Facebook
  • Twitter
  • Flickr
  • Medium
  • Pinterest
  • Canale Youtube
  • Instagram
  • forum
Questo sito utilizza i cookie (propri e di altre parti) per migliorare la tua navigazione.
Proseguendo autorizzi l’uso dei cookie.
Leggi l'informativa
accetto