Home >> Notizie

Ricerca internazionale sulla SM

Cognizione sociale e sclerosi multipla: un deficit spesso trascurato

07/02/2017

Un tipo particolare di disturbo cognitivo sembra più frequente nella sclerosi multipla, con effetti importanti sulla qualità di vita. Lo sostiene uno studio inglese

 

Più della metà delle persone con sclerosi multipla (SM) subisce un deterioramento delle funzioni cognitive, fenomeno che ha diverse implicazioni, come una più lenta elaborazione delle informazioni, o problemi nella pianificazione giornaliera. Tra questi un tipo particolare di deficit, di solito è trascurato, riguarda la capacità di prevedere e interpretare il comportamento di altre persone o le loro intenzioni. È la cosiddetta "cognizione sociale", nota come teoria della mente. Si chiama cognizione sociale lo studio scientifico dei processi attraverso cui le persone acquisiscono informazioni dall'ambiente, le interpretano, le immagazzinano in memoria e le recuperano da essa, al fine di comprendere sia il proprio mondo sociale che loro stesse, e organizzare di conseguenza i propri comportamenti.

 

In uno studio condotto dall'Università di Manchester nel Regno Unito, i ricercatori hanno esaminato gli articoli pubblicati sulla cognizione sociale e la teoria della mente nelle persone con sclerosi multipla. Hanno trovato 21 studi pubblicati, che comprendevano un totale di 722 persone con SM. Dall'analisi è emerso che le carenze nella teoria della mente e del riconoscimento delle emozioni facciali erano più diffuse tra le persone con sclerosi multipla rispetto ai volontari sani che hanno partecipato agli studi.

 

Gli autori sottolineano che questo aspetto della cognizione sociale ha importanti effetti sulla qualità della vita delle persone con SM, e dovrebbero essere studiati più in dettaglio in studi futuri.

 

Social cognition in multiple sclerosis A systematic review and meta-analysis
Jack Cotter, et al. Published online before print September 21, 2016, doi:
http:/​/​dx.​doi.​org/​10.​1212/​WNL.​0000000000003236. Neurology 10.1212/WNL.0000000000003236

 

Fonte: MSIF



Cerca la notizia


  • Facebook
  • Twitter
  • Flickr
  • Medium
  • Pinterest
  • Canale Youtube
  • Instagram
  • forum
Questo sito utilizza i cookie (propri e di altre parti) per migliorare la tua navigazione.
Proseguendo autorizzi l’uso dei cookie.
Leggi l'informativa
accetto