Home >> Vivere con la SM >> Lavoro

Maternità e malattia

 

Durante lo svolgimento del lavoro vi sono dei periodi di sospensione del rapporto con diritto alla retribuzione.
Fra tutti il periodo di malattia, inteso come stato patologico, debitamente certificato, che comporta un’incapacità lavorativa e l'impossibilità temporanea della prestazione di lavoro. E’ un aspetto importante da considerare  in quanto il datore di lavoro può licenziare il lavoratore in malattia solo quando sia scaduto il termine di conservazione del posto (cosiddetto termine di comporto) fissato dai contratti collettivi.
Nel conteggio del periodo di comporto vi rientrano anche situazioni particolari come ricoveri ospedalieri, day hospital etc. Per il loro conteggio occorre verificare le disposizioni previste dalla contrattazione di settore tramite un consulente del lavoro. Vi sono ambiti, soprattuto per i dipendenti pubblici ma non solo (ad esempio il CCNL delle Poste), dove ci sono giornate che non rientrano nel computo se sussitono gravi patologie.

Per quanto riguarda, invece, la maternità occorre rilevare che la diagnosi di SM non comporta interdizioni particolari dal lavoro. Occorre verificare la singola situazione con il ginecologo di fiducia rispetto alla possibilità che si sia in presenza di una gravidanza cd. “a rischio” o per  complicanze della gravidanza stessa o per condizioni ambientali lavorative pregiudizievoli alla salute della lavoratrice, unitamente all’impossibilità della stessa di essere spostata di posto o mansione.
Per il resto operano tutte le normative vigenti in relazione al periodo  di astensione  obbligatoria  (anche anticipata) e facoltativa dal lavoro, congedi parentali e riposi giornalieri “per allattamento”.



Approfondimenti

Per saperne di più

  • Gravidanza e sclerosi multipla
  • Torna su
    • Facebook
    • Twitter
    • Flickr
    • Medium
    • Pinterest
    • Canale Youtube
    • Instagram
    • forum
    Questo sito utilizza i cookie (propri e di altre parti) per migliorare la tua navigazione.
    Proseguendo autorizzi l’uso dei cookie.
    Leggi l'informativa
    accetto