Insieme a noi


CREDITO FORMATIVO

Per credito formativo* si intende quella parte del credito assegnato anno per anno dal consiglio di classe di scuole secondarie superiori in base alle esperienze maturate dallo studente al di fuori della scuola di appartenenza, che siano coerenti con l’indirizzo di studi e debitamente documentate.

Fra queste esperienze rientrano le attività di cooperazione e di volontariato sociale o ambientale.
L’attestazione, fornita dall’Ente, l’Associazione o l’Istituzione presso cui lo studente ha studiato o prestato la sua opera, viene valutata dal consiglio di classe e può aumentare la consistenza del credito scolastico, cioè il punteggio di valutazione con il quale ogni studente viene presentato agli esami di maturità.
La documentazione deve essere presentata entro il 15 maggio al consiglio di classe.
Molti ragazzi hanno scelto anche per questo di lavorare con AISM.
Hanno così vissuto un’esperienza unica che li ha portati a sperimentare la propria capacità di aiutare gli altri sia personalmente sia condividendo lo sforzo collettivo dell’associazione e ha fatto loro scoprire il mondo del no profit e il variegato arcipelago del volontariato e delle sue risorse e potenzialità.

* Il credito formativo è stato introdotto dalla legge 425 del 10 dicembre 1997, avente per oggetto “disposizioni per la riforma degli esami di stato conclusivi dei corsi di studio di istruzione secondaria superiore” e dal successivo regolamento applicativo emanato con DPR del 23 luglio 1998 n° 323.
Il successivo decreto del Ministero della Pubblica Istruzione n° 452 del 123 novembre 1998 ha quindi individuato,
tra le esperienze idonee a conseguire l’acquisizione di crediti formativi, anche attività di volontariato e di solidarietà.

Per informazioni: A.I.S.M. sede di Aosta tel 0165 554926 - 338 7859157

 email: aismvda@libero.it