Sclerosi multipla: i sintomi

 

Le persone con sclerosi multipla presentano differenti sintomi in base alla diversa possibile localizzazione delle lesioni nel sistema nervoso centrale. La frequenza dei sintomi può aumentare in genere con la gravità e la durata della malattia anche se, in alcuni casi, non vi sono chiare correlazioni. La maggior parte dei sintomi dovuti alla SM può essere affrontata e trattata con successo attraverso terapie farmacologiche specifiche e non farmacologiche, tra cui ha un ruolo fondamentale la riabilitazione.

 

Una buona gestione dei sintomi attraverso un approccio interdisciplinare può portare a migliorare la qualità della vita delle persone con SM, permettendo loro di continuare a realizzare le proprie aspettative. Nell’ambito dell’equipe interdisciplinare le diverse figure professionali integrano le rispettive competenze specifiche, si confrontano regolarmente riguardo a ogni caso che seguono ed elaborano un progetto globale di intervento insieme alla stessa persona con SM e alla sua famiglia, che ricoprono un ruolo centrale e attivo nel processo decisionale.

 

Sintomi più comuni
I sintomi più frequenti nella SM sono: fatica, disturbi della sensibilità, disturbi visivi, dolore, disturbi sessuali, spasiticità, disturbi vescicali, disturbi intestinali, disturbi cognitivi, depressione, disturbi della coordinazione (atassia, tremore), disturbi del linguaggio (disartria), distrbi parossistici.

 

Sintomi meno comuni
Questi sintomi si verificano con una frequenza minore rispetto ai sintomi comuni. Nonostante ciò il loro trattamento e la loro gestione è estremamente importante ai fini di assicurare una buona qualità di vita.
Disturbi della deglutizione, cefalea, perdita dell'udito, epilessia, problemi respiratori.

 

Una corretta informazione, cioè una conoscenza approfondita della malattia, e un contatto regolare con i diversi professionisti dell’équipe interdisciplinare dei Centri clinici SM sono tra gli strumenti che la persona ha a disposizione per affrontare e gestire al meglio i sintomi della malattia. In particolare gli incontri con i membri dell’equipe possono essere utili per programmare esami e altre visite specialistiche eventualmente necessarie (per esempio dall’oculista, dal fisiatra, dall’urologo). Questi incontri aiutano a consolidare il rapporto tra la persona con SM e l’équipe del Centro clinico SM, consentendo alla persona stessa di divenire in maniera consapevole sempre più protagonista nella gestione della propria malattia. 

 

Ultimo aggiornamento luglio 2016



Approfondimenti

Torna su
  • Facebook
  • Twitter
  • Flickr
  • Medium
  • Pinterest
  • Canale Youtube
  • Instagram
  • forum
Questo sito utilizza i cookie (propri e di altre parti) per migliorare la tua navigazione.
Proseguendo autorizzi l’uso dei cookie.
Leggi l'informativa
accetto