Sezione provinciale

AISM roma

AISM Sito Nazionale AISM > Sezione Provinciale AISM Roma

GIORNATA NAZIONALE DEI LASCITI AISM: 29 GENNAIO ORE 17,30 (EVENTO ON LINE)

 

Servizio Civile Universale: aperto il nuovo bando


 

È stato pubblicato il nuovo Bando per la selezione di giovani da impiegare nei progetti di Servizio Civile, da parte del Dipartimento delle Politiche Giovanili e del Servizio Civile Universale. 
La scadenza per presentare le domande è lunedì 8 febbraio, ore 14:00.

 

Perché scegliere un progetto AISM

AISM, ti permette di impegnarti in progetti che rispondono concretamente ai bisogni delle persone con sclerosi multipla. Scegliere un progetto AISM vuol dire avere un ruolo da protagonista nella tua comunità e cambiare per sempre il tuo modo di essere. Se sei disposto a vedere il mondo con occhi diversi e guardare alla diversità come un valore scegli un progetto AISM. 

 

Consulta il nostro progetto
-InSieMe: la persona con sclerosi multipla protagonista del proprio futuro

 

Durata e impegno settimanale

I progetti di Servizio Civile in AISM prevedono un monte ore annuo di 1145 ore per la durata di 12 mesi e un orario di servizio pari a una media di 25 ore settimanali. L’orario di servizio viene stabilito in relazione alla natura e alle esigenze del progetto.

 

Requisiti partecipazione

Per partecipare alla selezione, come previsto dall’art. 14 del decreto legislativo 6 marzo 2017, n. 40, è richiesto al giovane il possesso dei seguenti requisiti: 

1. cittadinanza italiana, oppure di uno degli altri Stati membri dell’Unione Europea, oppure di un Paese extra Unione Europea purché il candidato sia regolarmente soggiornante in Italia;

2. aver compiuto il diciottesimo anno di età e non aver superato il ventottesimo anno di età (28 anni e 364 giorni) alla data di presentazione della domanda;

3. non aver riportato condanna, anche non definitiva, alla pena della reclusione superiore ad un anno per delitto non colposo oppure ad una pena, anche di entità inferiore, per un delitto contro la persona o concernente detenzione, uso, porto, trasporto, importazione o esportazione illecita di armi o materie esplodenti, oppure per delitti riguardanti l’appartenenza o il favoreggiamento a gruppi eversivi, terroristici o di criminalità organizzata.

 

Possono presentare domanda di Servizio civile i giovani che, fermo restando il possesso dei requisiti:

• nel corso del 2020, a causa degli effetti dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, abbiano interrotto il servizio volontariamente o perché il progetto in cui erano impegnati è stato definitivamente interrotto dall’ente;

• abbiano interrotto il Servizio civile a conclusione di un procedimento sanzionatorio a carico dell’ente che ha causato la revoca del progetto, oppure a causa di chiusura del progetto o della sede di attuazione su richiesta motivata dell’ente, a condizione che, in tutti i casi, il periodo del sevizio prestato non sia stato superiore a sei mesi;

• abbiano interrotto il Servizio civile nazionale o universale a causa del superamento dei giorni di malattia previsti, a condizione che il periodo del servizio prestato non sia stato superiore a sei mesi;

• abbiano già svolto il Servizio civile nell’ambito del progetto sperimentale europeo International Volunteering Opportunities for All e nell’ambito dei progetti per i Corpi civili di pace;

• abbiano già svolto il “servizio civile regionale” ossia un servizio istituito con una legge regionale o di una provincia autonoma.

 

Possono inoltre presentare domanda di Servizio

• le operatrici volontarie ammesse al Servizio civile in occasione di precedenti selezioni e successivamente poste in astensione per gravidanza e maternità, che non hanno completato i sei mesi di servizio, al netto del periodo di astensione, purché in possesso dei requisiti

• i giovani che, alla data della presentazione della stessa, abbiano compiuto il ventottesimo e non superato il ventinovesimo anno di età, a condizione che abbiano interrotto lo svolgimento del servizio civile nell’anno 2020 a causa dell’emergenza epidemiologica da COVID-19 (in deroga a quanto previsto all’articolo 14 del decreto legislativo 6 marzo 2017, n. 40).

 

Non possono presentare domanda i giovani che:

• appartengano ai corpi militari e alle forze di polizia;

• abbiano interrotto il servizio civile nazionale o universale prima della scadenza prevista;

• intrattengano, all’atto della pubblicazione del presente bando, con l’ente titolare del progetto rapporti di lavoro/di collaborazione retribuita a qualunque titolo, oppure abbiano avuto tali rapporti di durata superiore a tre mesi nei 12 mesi precedenti la data di pubblicazione del bando; in tali fattispecie sono ricompresi anche gli stage retribuiti.

- I giovani che hanno già prestato servizio in passato in un progetto finanziato dal PON-IOG “Garanzia Giovani” non possono candidarsi nuovamente a questo tipo di progetti, mentre possono presentare domanda per gli altri progetti di servizio civile universale.

- i giovani che hanno già prestato servizio in un progetto di servizio civile nazionale o universale non possono partecipare al presente bando, a meno che non intendano presentare la propria candidatura per un progetto finanziato dal PON-IOG “Garanzia Giovani”.

requisiti di partecipazione, inclusi quelli aggiuntivi, devono essere posseduti alla data di presentazione della domanda e, ad eccezione del limite di età, mantenuti sino al termine del servizio. La perdita dei requisiti di partecipazione, nel corso dell’espletamento del progetto, costituisce causa di esclusione dal servizio civile universale. 

 

Da sapere

-Ciascun operatore volontario selezionato sarà chiamato a sottoscrivere con il Dipartimento un contratto che fissa, tra l’altro, l’importo dell’assegno mensile per lo svolgimento del servizio in € 439,50.

-Per gli operatori volontari è prevista un’assicurazione relativa ai rischi connessi allo svolgimento del servizio stipulata dal Dipartimento.

-Terminate le attività progettuali, all’operatore volontario verrà rilasciato dal Dipartimento un attestato di espletamento del Servizio civile redatto sulla base dei dati forniti dall’ente, oltre ad un attestato o certificazione di riconoscimento e valorizzazione delle competenze prodotto dall’ente stesso, secondo le modalità previste da ciascun progetto.

 

Come presentare e inviare la domanda

Gli aspiranti operatori volontari devono presentare la domanda di partecipazione esclusivamente attraverso la piattaforma Domanda on Line (DOL) raggiungibile tramite PC, tablet e smartphone all’indirizzo https://domandaonline.serviziocivile.it dove, attraverso un semplice sistema di ricerca con filtri, è possibile scegliere il progetto per il quale avanzare la candidatura.

Per accedere ai servizi di compilazione e presentazione domanda sulla piattaforma DOL occorre che il candidato sia riconosciuto dal sistema.

1 - I cittadini italiani residenti in Italia o all’estero possono accedervi esclusivamente con SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale. Sul sito dell’Agenzia per l’Italia Digitale www.agid.gov.it/it/piattaforme/spid sono disponibili tutte le informazioni su cosa è SPID, quali servizi offre e come si richiede. Per la Domanda On-Line di Servizio civile occorrono credenziali SPID di livello di sicurezza 2.

2 - I cittadini di Paesi appartenenti all’Unione europea e gli stranieri regolarmente soggiornanti in Italia, se non avessero la disponibilità di acquisire lo SPID, potranno accedere ai servizi della piattaforma DOL attraverso apposite credenziali da richiedere al Dipartimento, secondo una procedura disponibile sulla home page della piattaforma stessa.

Nella sezione “Selezione volontari" del sito www.serviziocivile.gov.it ci sono tutte le informazioni e la possibilità di leggere e scaricare il bando.

Anche quest’anno, per facilitare la partecipazione dei giovani è disponibile il sito dedicato www.scelgoilserviziocivile.gov.it che, potrà meglio orientarli tra le tante informazioni e aiutarli a compiere la scelta migliore.

 

Sui siti internet del Dipartimento www.politichegiovanilieserviziocivile.gov.it e www.scelgoilserviziocivile.gov.it è disponibile la Guida per la compilazione e la presentazione della Domanda On Line con la piattaforma DOL.

 

Il giorno successivo alla presentazione della domanda, il sistema di protocollo del Dipartimento invia al candidato, tramite posta elettronica, la ricevuta di attestazione della presentazione con il numero di protocollo e la data e l’orario di presentazione della domanda stessa. In caso di errata compilazione, è consentito annullare la propria domanda e presentarne una nuova fino al giorno e all’ora di scadenza del presente bando.

 

Da ricordare

-Le domande di ammissione devono essere presentate esclusivamente nella modalità on line sopra descritta entro e non oltre le ore 14:00 del 08/02/2021.

-É possibile presentare una sola domanda di partecipazione per un unico progetto di Servizio Civile.

 

Come sono valutate le domande

Le domande saranno valutate sulla base del sistema di selezione AISM accreditato presso il Ministero.

In considerazione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19 tuttora in corso, laddove poi non ci fossero le condizioni di svolgere le prove in presenza, i colloqui potranno essere realizzati dalle Commissioni anche in modalità on-line.

 

Contattaci

Contatta la Sezione di Roma di AISM al numero 064743355 (referente Alessia Bracci) per avere informazioni in merito al Bando, o al Progetto AISM.

 

Per saperne di più: 

Servizio Civile Universale (sito ufficiale)

Leggi anche: 

Fai il Servizio Civile in AISM

 

AISM è diventata Associazione di Promozione Sociale (APS): in ogni APS il Socio diventa protagonista della vita dell’Associazione

 

 

La sede della Sezione AISM di Roma continua ad essere attiva e garantisce un supporto diretto a tutte le persone coinvolte nella sclerosi multipla del territorio garantendo continuità nella corretta informazione e un corretto orientamento. Su tutto il nostro territorio, in maniera capillare, è stata attivata una “Relazione Continuativa” con tutte le persone con Sclerosi Multipla. Sfruttando tutti i canali possibili, vogliamo capire meglio quali sono le loro preoccupazioni e quale effetto l'epidemia ha avuto e sta avendo sulla vita delle persone con SM. Vogliamo capire come stanno gestendo la malattia e quali sono le carenze e le necessità che impattano nella loro vita.
“Grazie alla capacità di ascolto, nasce un confronto permanente e per AISM è importante portarlo avanti non solo con le persone con SM ma con tutte le Istituzioni coinvolte” dichiara Adriano Mencarelli(Presidente Provinciale).

Si ricorda inoltre che contattando il Numero Verde Nazionale di AISM, 800803028, si possono ottenere tutte le informazioni su salute e lavoro.
CHIAMACI, SCRIVICI UNA MAIL O CONTATTACI ATTRAVERSO I SOCIAL NETWORK
#insiemepiùforti

Sezione Provinciale AISM di Roma
E-mail: aismroma@aism.it
Facebook: AISM-Associazione Italiana Sclerosi Multipla (Roma)
Telefono: 064743355

Seguici sui social

  • Facebook
  • Twitter
  • Canale Youtube
  • Instagram