Questo sito utilizza i cookie (propri e di altre parti) per migliorare la tua navigazione.
Proseguendo autorizzi l’uso dei cookie.
Leggi l'informativa
accetto
Home >> Sclerosi multipla >> Trattamenti e riabilitazione

Terapie e trattamenti per la sclerosi multpla

Under Pressura Terapie

 

Anche se, a oggi, non esistono terapie definitive che eliminino completamente la malattia, esistono però numerosi trattamenti che riducono l’incidenza e la severità degli attacchi nella maggior parte dei casi.

 Terapie dell'attacco
 Terapie a lungo termine
 Terapie sintomatiche

I principali obiettivi che si pongono le terapie della SM sono:
abbreviare le ricadute e ridurre la loro gravità (corticosteroidi),
prevenire le ricadute e prevenire o ritardare la progressione della malattia (farmaci immunomodulanti e immunosoppressori).

In altri termini, i trattamenti impiegati nella sclerosi multipla vengono usati allo scopo di prevenire danni irreversibili alla mielina e agli assoni, che si verificano già nelle fasi iniziali della malattia; per questo motivo è importante agire tempestivamente (trattamento precoce), anche dopo il primo attacco di malattia, se il quadro clinico e neuroradiologico evidenziano già una compromissione anatomica.

Iniziare un trattamento precoce significa:
evitare accumulo di disabilità e ritardare il passaggio da SM “a ricadute e remissioni” a SM “secondariamente progressiva”;
prevenire il danno assonale che diversi studi anatomopatologici e nuove tecniche di risonanza magnetica hanno evidenziato realizzarsi anche in fase precoce;
effettuare, come sottolineato da diversi studi clinici, un trattamento che, in quanto precoce, è più efficace di quello ritardato.

In conclusione, anche se non è ancora stata individuata una cura definitiva per la sclerosi multipla, sono disponibili terapie in grado di modificare favorevolmente il decorso della malattia, ridurre la gravità e la durata degli attacchi e l’impatto dei sintomi.

 

In considerazione della variabilità della sclerosi multipla e delle caratteristiche specifiche della singola persona, il trattamento deve essere individuato da caso a caso attraverso un rapporto di fiducia tra l’équipe del Centro clinico SM e la persona con sclerosi multipla.

 

Terapie dell’attacco 
I farmaci steroidei (corticosteroidi) vengono somministrati per pochi giorni o settimane al momento in cui si verifica un attacco (ricaduta) in modo da ridurne la durata e gli esiti residui. Il miglioramento clinico che essi determinano è rapido ma non duraturo.

 

Terapie a lungo termine 
Esistono numerosi farmaci, detti immunomodulanti o immunosoppressori che, rispettivamente, regolano o sopprimono le reazioni del sistema immunitario e servono a modificare la progressione della malattia, ridurre la frequenza degli attacchi e l’accumulo di disabilità col tempo.

 

Terapie sintomatiche 
In questa categoria rientrano sia le terapie farmacologiche che l’insieme di trattamenti fisici e riabilitativi messi in atto per gestire i sintomi della SM in un’ottica di approccio interdisciplinare. Lo scopo dei trattamenti sintomatici è alleviare i sintomi di malattia, al fine di ottenere un miglioramento della qualità di vita delle persone con SM. Per alcuni sintomi come la fatica, i disturbi cognitivi, il dolore neuropatico vi è ancora molto da investire e da fare, anche se comunque  già oggi sono a disposizione molecole specifiche. Non di minore importanza è la ricerca dedicata alla riabilitazione: nel corso degli ultimi anni sono stati pubblicati lavori che dimostrano l’efficacia del trattamento riabilitativo in questa patologia.

 

Bibliografia
Sclerosi multipla. Attualità e prospettive, p.528, 2011, Nicola Canal, Angelo Ghezzi, Mauro Zaffaroni, Elsevier.

Multiple sclerosis: diagnosis, medical management, and rehabilitation
, p. 598, 2000, a cura di Jack S. Burks,Kenneth P. Johnson, Edizioni Demos

 

Ultimo aggiornamento settembre 2016

 

Nella foto: un'immagine dal reportage Under Pressure - Living with MS in Europe. © 2012, Maximiliano Braun



  • Facebook
  • Twitter
  • Flickr
  • Medium
  • Pinterest
  • Canale Youtube
  • Feed RSS
  • forum