-A +A
Home » Sclerosi multipla. Gli ausili
AISM

Sclerosi multipla. Gli ausili

Sclerosi multipla: gli ausili

 

Gli ausili sono strumenti che aiutano la persona con disabilità a mantenere la propria autonomia e che rendono più sicure e meno faticose le attività di vita quotidiana.

 

Gli ausili possono essere sofisticate apparecchiature elettromeccaniche, informatiche o domotiche oppure oggetti semplici, di uso quotidiano, sviluppati per altri scopi ma utili a compensare alcune difficoltà, come ad esempio chiusure a velcro, lenti di ingrandimento, supporti antiscivolo, smartphone.


Gli ausili vengono percepiti spesso come uno stigma, un simbolo della disabilità ma rappresentano in realtà un passo molto importante per l’indipendenza della persona: l’adozione di un ausilio può, ad esempio, permettere di muoversi autonomamente e in sicurezza, vestirsi con più facilità, leggere agilmente.

 

La scelta dell’ausilio può essere anche un momento emotivamente complesso: spesso significa riconoscere e accettare l’esistenza di una difficoltà o limite, richiede la disponibilità a rivedere l’immagine di sé e le relazioni con l’ambiente, richiede la volontà di imparare ad utilizzare uno strumento per conquistare una nuova autonomia.

 

L’adozione di un ausilio richiede inoltre un'attenta analisi dell’ambiente di utilizzo, delle capacità di chi lo dovrà utilizzare, delle sue esigenze, e aspettative.

 

È importante integrare la rieducazione funzionale con strategie d’azione concrete per il suo uso ed è necessaria una stretta collaborazione tra la persona, la famiglia e i clinici nel valutare tutte le opzioni tecniche disponibili.

 

L'iter per la scelta di un ausilio prevede diverse fasi:

•  identificazione dei bisogni della persona con SM, le sue motivazioni anche con l’eventuale coinvolgimento dei familiari;

•  valutazione delle attività che potrebbero beneficiare dell'introduzione di un ausilio e valutazione delle specifiche funzionali dell’ausilio;

•  considerazioni sulle esigenze future, correlate all'evolvere della malattia;

•  valutazione dell'ambiente dove l'ausilio sarà utilizzato: l'operatore, insieme con la persona, esamina le dimensioni degli spazi, la disposizione dell'arredo, i dispositivi di sicurezza e l'accessibilità;

•  analisi dell'offerta di ausili presenti sul mercato;

•  identificazione, insieme con la persona interessata, degli ausili più opportuni;

•  scelta e personalizzazione;

•  a volte può essere necessario un affiancamento con l’operatore in piena sicurezza sull'utilizzo dell'ausilio, per evitare che sia abbandonato e per sfruttarlo nel modo migliore;

•  verifica continua dell'ausilio per esplorare i benefici o difficoltà e proporre ulteriori modifiche e soluzioni.

 

Ultimo aggiornamento novembre 2019