Salta al contenuto principale

Sclerosi multipla e malattie similari

 

 

Le malattie demielinizzanti sono tutte quelle malattie in cui la guaina mielinica, che avvolge molte delle fibre nervose all'interno del sistema nervoso centrale e periferico è danneggiata. Il processo di demielinizzazione può essere primitivo o secondario, nel primo caso all’origine del processo non abbiamo una vera e propria causa esterna, come accade nelle malattie demielinizzanti su base autoimmune, dove sono coinvolti vari fattori, mentre nelle secondarie vengono identificati in genere dei fattori esterni che le causano, come malattie infettive, malattia ischemica, malattia metabolica, mutazioni genetiche o agenti tossici come per esempio alcol.

 

Storicamente, si è sempre sentito parlare di “malattie similari alla sclerosi multipla” ma con diversa evoluzione della malattia e diverso grado di disabilità. Ci si è sempre chiesti se si trattasse della stessa o di una malattia diversa.  Sono malattie similari quelle che per tipologia di manifestazione, possono essere appunto considerate assimilabili alla SM, arche se poi magari hanno delle proprie caratteristiche distintive.

 

AISM non ha mai fatto distinzioni e si è sempre occupata di tutte le forme e le malattie che andavano sotto il nome di SM. Se ne trova conferma anche nello Statuto di AISM, dove si parla di sclerosi multipla e “malattie similari”.

 

Oggi continuiamo a farlo nei servizi delle Sezioni, nelle azioni di sostegno alle persone e alle famiglie, nelle attività di advocacy e nella ricerca.

 

Proprio grazie alla ricerca scientifica si è potuta dimostrare per esempio la distinzione tra le malattie dello spettro della neuromielite ottica (NMOSD) – patologia demielinizzante del Sistema Nervoso Centrale - e la sclerosi multipla (SM).

 

C’è un motivo in più oggi per fare advocacy nel campo delle patologie correlate alla SM, ed è il diritto alla cura. Per alcune delle malattie correlate alla SM – come la NMOSD - stanno arrivando ora i primi farmaci specifici che possono cambiare la storia delle persone che ricevono la diagnosi. Terapia precoce ed immediata significa una vita futura oltre la malattia, per questo l’impegno nei percorsi di informazione e tutela delle persone con malattie correlate alla SM, proveniente da una lunga storia, prosegue oggi con ancora più decisione.