AISM

BlogBlog

LibreriaLibreria

CommunityCommunity

PressPress

AccessibilitàAccessibilità

Cerca la notizia

E.g., 04/08/2020
E.g., 04/08/2020
Home » News
Condividi con Facebook Condividi con Twitter email Stampa
AISM

È online il Bilancio sociale AISM 2015

21/07/2016

Per rendicontare a tutti gli stakeholder dell’Associazione l’impegno costante a dare risposte ai bisogni delle persone con SM

 

Roma, 21 luglio 2016. AISM, Associazione Italiana Sclerosi Multipla, con la sua Fondazione (FISM), presenta il Bilancio Sociale 2015, unitamente al bilancio economico, disponibile on line su bilanciosociale.aism.it.

 

Quest’anno l’Associazione giunge al significativo traguardo del decimo Bilancio Sociale, a dimostrazione di un impegno costante per una rendicontazione puntuale e una comunicazione trasparente delle azioni intraprese, volte a migliorare la vita delle persone con sclerosi multipla.

 

Il 2015 ci ha rivelato che le persone con SM in Italia sono 110.000, 35.000 in più rispetto al 2006, anno del primo Bilancio sociale. Questo cambia tutto: significa che ci sono oltre 3.400 nuovi casi di SM ogni anno, con una diagnosi di SM ogni 3 ore. E, soprattutto, il costo annuale per la presa in carico socio-sanitaria sale a oltre 4,5 miliardi di euro. Per queste persone vanno garantite le progettualità, le politiche socio-sanitarie, le risorse economiche e umane da investire con efficacia per garantire i diritti fondamentali di chi vive quotidianamente con la SM. Come sempre, AISM risponde alle esigenze con un impegno concreto.

 

«Il 2015 è stato l’anno dell’Agenda della Sclerosi Multipla 2020, che ha tradotto in dieci priorità e 100 azioni la Carta dei Diritti delle persone con SM firmata da circa 50 mila persone nel 2014. Quando fra 4 anni avremo realizzato le 10 priorità e tutte le azioni concrete insieme alle istituzioni, ai ricercatori, ai medici, ai volontari, all’industria, al mondo del lavoro ogni persona con SM in Italia potrà dire di vivere la propria vita e che la SM non la fermerà più e non farà più paura», come dichiara Mario Alberto Battaglia, Direttore Generale AISM.

 

Per misurare il cambiamento già realizzato, mantenendo uno sguardo attento al futuro, AISM ha introdotto il Barometro della Sclerosi Multipla 2016, una fotografia attenta e puntuale della situazione attuale della SM in Italia, frutto di un’analisi dettagliata, che rappresenta anche il punto di partenza dei futuri progressi nella realizzazione dell’Agenda della SM 2020.

 

I NUMERI

•   il volume delle risorse raccolte – 31,5 milioni di euro, in linea con l’anno precedente;

•  il volume delle risorse investite ammonta a oltre 31,8 milioni di euro (-2,55% rispetto all’anno precedente);

•  4,5 milioni di euro derivanti dalle donazioni attraverso il 5 per mille;

•   5,9 milioni di euro investiti nella ricerca scientifica e socio sanitaria

•  0,23 rapporto euro spesi per euro raccolti, che indica quanto viene speso per ogni euro ottenuto dalla raccolta fondi.

 

IL BILANCIO
Il Bilancio Sociale AISM 2015 raggiunge il traguardo del decimo anno di rendicontazione: AISM è stata tra le prime ONLUS ad accogliere questa sfida e da dieci anni comunica in modo trasparente ed accurato le informazioni relative al proprio impegno in tutti gli ambiti di intervento, garantendo la qualità delle stesse attraverso un linguaggio capace di arrivare a tutti gli stakeholder.

 

AISM è progressivamente maturata nella sua capacità nella rendicontazione, passando in questi anni da un approccio prelevalentemente descrittivo (“raccontare cosa faccio”) a un’attività volta a individuare l’impatto delle proprie azioni e a comunicare in modo efficace agli stakeholder, per coinvolgerli (“raccontare ciò che interessa loro”). Nell’ottica del miglioramento continuo, nel 2015 l’Associazione ha consolidato l’analisi dei temi rilevanti, avanzamento importante sul tema della stakeholder engagement, avviato nel 2014.

 

IL METODO
Il Bilancio sociale 2015 è stato redatto secondo le Linee guida Sustainability Reporting Guidelines & NGO Sector Supplement, definite dal Global Reporting Initiative, completando il passaggio alle linee guida G4, iniziato con la redazione del Bilancio 2014.
Anche questa decima edizione, mantiene l’approccio per categoria di stakeholder e si articola in quattro sezioni (identità, responsabilità economica, responsabilità sociale e responsabilità ambientale), ciascuna delle quali evidenzia il quadro attuale, le azioni e politiche intraprese, i risultati raggiunti confrontati con l’anno precedente e i principali obiettivi per il futuro.

 

I contenuti sono stati definiti a seguito di un processo strutturato di analisi di materialità, iniziato nella precedente edizione del Bilancio, confermando e convalidando i risultati della matrice dell’anno precedente. Nella redazione del Bilancio 2015, AISM si è concentrata sull’affinamento del processo per aumentare il livello di trasparenza e avvicinarsi alle esigenze degli stakeholder.
Il documento è disponibile sulla piattaforma online dedicata http://bilanciosociale.aism.it dove sono raccolti approfondimenti specifici per le tematiche trattate, compreso il Bilancio di esercizio di AISM e FISM. Questa release si arricchisce inoltre di contenuti elaborati in ottica di storytelling invece che di pura rendicontazione. 

 

I PRINCIPALI STAKEHOLDER

•  Persone con SM - 116.000 prestazioni socio-sanitarie nei Servizi di riabilitazione AISM; oltre 89.000 ore di assistenza alla persona nei Centri socio-assistenziali AISM; più di 4.600 i partecipanti agli eventi di informazione e confronto sul territorio.

•  Ricercatori - 4,3 milioni di euro destinati al finanziamento della ricerca nel 2015 per un totale di 27 tra progetti e borse di studio ; 56,8 milioni di euro investiti da AISM alla ricerca negli ultimi 26 anni, di cui 20 milioni solo nell’ultimo triennio; 374 i ricercatori finanziati da AISM dal 1987.

•  Volontari e collaboratori - Oltre 10.000 volontari attivi nelle piazze durante gli eventi di raccolta fondi; 5.358 volontari con più di tre anni di anzianità.

•  Enti e Istituzioni - 10 linee di intervento prioritarie nell’Agenda della Sclerosi Multipla 2020; 50.000 firmatari della Carta dei diritti dal 2014, 8 Collaborazioni con le Regioni per la costruzione di PDTA regionali (Percorsi diagnostico-terapeutico-assistenziali).

•  Donatori - 140.000 Donatori; più di 135.300 firme di Donatori che hanno destinato il 5x1000 ad AISM e FISM; 18 lasciti testamentari.

•  Collettività e media - Oltre 1.9 milioni di visite al sito istituzionale di AISM e oltre 71 mila fan della pagina Facebook AISM.

 

FOCUS SUI TEMI MATERIALI
AISM pone grande attenzione alla gestione e rendicontazione delle tematiche considerate materiali, ovvero quelle tematiche che hanno impatto significativo sulle performance economiche, sociali e ambientali e che sono considerate rilevanti in relazione alla percezione degli stakeholder. Tra le tematiche più significative, nel Bilancio sociale 2015 si trovano approfondimenti in relazione a: ottenimento di risultati scientifici perseguendo l’eccellenza nella ricerca e la promozione in essa di valori etici; capacità di di rendere accessibili e trasparenti le proprie informazioni; diffusione tempestiva di servizi e terapie alle persone con SM; allineamento della rete territoriale ai piani strategici; policy delle donazioni e dei diritti del donatore; prevenzione della corruzione attraverso l’adozione di un modello per la gestione dei rischi; coinvolgimento degli stakeholder nello sviluppo strategico e la misurazione del proprio impatto.

 

Ufficio Stampa AISM Onlus:
Barbara Erba – cel. 347 7581858 barbaraerba@gmail.com
Enrica Marcenaro – tel. 010 2713414 enrica.marcenaro@aism.it

Responsabile Comunicazione e Ufficio Stampa AISM Onlus:
Paola Lustro – 010 2713834 paola.lustro@aism.it