AISM

BlogBlog

LibreriaLibreria

CommunityCommunity

PressPress

AccessibilitàAccessibilità

Home » La puntura lombare (o rachicentesi)
Condividi con Facebook Condividi con Twitter email Stampa
AISM

La puntura lombare (o rachicentesi)

 

La puntura lombare consiste nel prelievo di una piccola quantità di liquido cerebrospinale. Il liquido cerebrospinale (o liquor) è un fluido limpido e trasparente che riveste, proteggendolo, tutto il sistema nervoso centrale

 

Dopo la somministrazione di un anestetico locale sulla cute della regione lombare (la parte bassa della schiena), il medico inserisce un ago sottilissimo e preleva una piccola quantità di liquido cerebrospinale. Nei giorni successivi l’esame, meno del 30% dei pazienti riferisce mal di testa, di intensità e durata variabili. 

 

Scopo fondamentale della puntura lombare è la ricerca nel liquido cerebrospinale di due marcatori: le bande oligoclonali e l'indice IgG o di Link. 

 

Le bande oligoclonali si formano quando sono presenti elevate quantità di particolari anticorpi (IgG) ed esprimono la presenza di un'attività immune anomala nel sistema nervoso centrale, e quindi di un possibile processo infiammatorio. Le bande oligoclonali sono tuttavia presenti anche in altre malattie, come per esempio malattie infettive, autoimmuni e cerebrovascolari, e inoltre il 5-10% delle persone con SM ha un liquor apparentemente normale. 

 

L'indice IgG o di Link è normale quando è minore di 6, e risulta elevato in circa il 70-90% delle persone con sclerosi multipla. 

 

L’esito dell’esame del liquido cerebrospinale è un aspetto, insieme ad altri fattori (segni clinici, risonanza magnetica, etc.) utile per confermare la diagnosi di sclerosi multipla.

 

Ultimo aggiornamento maggio 2021

Seguici sui social

  • Facebook
  • Twitter
  • Canale Youtube
  • Instagram