AISM

BlogBlog

LibreriaLibreria

CommunityCommunity

PressPress

AccessibilitàAccessibilità

Cerca la notizia

E.g., 09/08/2020
E.g., 09/08/2020
Home » News
Condividi con Facebook Condividi con Twitter email Stampa
AISM

Turismo accessibile. La Casa Vacanze AISM 'I Girasoli' al Gitando.All

25/03/2011

 

I Girasoli di Lucignano, la Casa Vacanze AISM, è presente a Gitando.All, il Salone del turismo all’aria aperta e per tutti che si terrà fino al 27 marzo alla Fiera di Vicenza. 

 

A Gitando.All, dedicata al turismo sostenibile, la Casa Vacanze AISM “i Girasoli” porta la propria esperienza del forte impegno dell’Associazione Italiana Sclerosi Multipla per implementare l’autonomia e l’inclusione sociale della persona con SM.

 

Presente a Gitando anche  Antonella Ferrari, madrina dell’iniziativa e da sempre testimonial e madrina AISM. Presso lo stand non solo informazioni sulla struttura ma anche degustazioni dei prodotti tipici della terra toscana.

 

La Casa Vacanze “I Girasoli” nasce nelle colline toscane alla fine degli anni ’90 per volere dell’Associazione Italiana Sclerosi Multipla per la promozione dell’autonomia della persona attraverso la realizzazione di strutture sul territorio in grado di offrire soggiorni assistiti in contesti completamente accessibili e vacanze riabilitative in piena libertà, per un generale miglioramento della qualità di vita.

 

La richiesta di strutture per il turismo accessibile è alta e i numeri dell’AISM di Lucignano lo dimostrano: in media 6 mila presenze nel 2010.

 

 “I Girasoli”, è una struttura alberghiera immersa nella campagna toscana a pochi chilometri  da Arezzo, Siena e Montalcino, aperta tutto l’anno, con un totale di 51 camere e 10 bungalow completamente autonomi dove ogni persona può gestire le proprie attività di turismo sociale in piena libertà e ricevere anche assistenza. Ampia è anche l’area dotata di attrezzature sportive. Oltre all’ ampia palestra attrezzata anche per la riabilitazione, la casa vacanze dispone di due piscine all'aperto accessibili di cui una riscaldata e dotata di idromassaggio con una struttura telescopica per coprirla e un campo da tennis.

 

A “I Girasoli” si svolgono corsi, weekend o settimane a tema, escursioni nelle vicine città d’arte, in borghi storici. Degustazioni in ristoranti e visite alle cantine completano l’offerta. Per la sua struttura e collocazione la Casa Vacanze AISM è aperta anche al pubblico esterno all’Associazione che rappresenta circa il 20% dell’utenza totale e usufruisce di camere, piscina, palestra e ristorante.

 

 “I Girasoli” nel corso degli anni è diventato anche un polo formativo in cui si formano volontari e ragazzi in servizio civile dell’Associazione. Ma non solo. La Casa Vacanze AISM di Lucignano è ormai un’importante realtà sul territorio. E’ un luogo di eventi per le iniziative dell’Associazione e per progetti innovativi dedicati alle persone con SM in particolari giovani e famiglie e per i volontari. Ogni anno si organizzano gli incontri per il “progetto famiglia” dove protagonisti sono i genitori e i figli. Un momento unico, con l’obiettivo di favorire la socializzazione, lo scambio di esperienze  e condividere le emozioni, in cui le attività ed incontri con gli esperti (assistente sociale, avvocato, fisioterapista, psicologa etc.) si alternano a momenti di svago e divertimento (gite, bagni in piscina, ed altro ancora).

 

La struttura, oltre ad essere un luogo per i soggiorni turistici, negli anni si è accreditata per ospitare meeting scientifici nazionali e internazionali grazie alla presenza di ampie sale convegni. Quest’anno nel week end tra il 30 aprile e il 1° maggio ospiterà la Leadership Conference in cui saranno riuniti più di 400 volontari che affiancano l’Associazione Italiana Sclerosi Multipla sul territorio al fianco delle persone con SM.

 

L’Associazione Italiana Sclerosi Multipla, insieme con la sua Fondazione (FISM), è l’unica organizzazione che in Italia interviene a 360° sulla sclerosi multipla per promuovere, finanziare e indirizzare la ricerca scientifica, promuovere ed erogare servizi sanitari e sociali nazionali e locali, rappresentare e affermare i diritti dei 60 mila italiani colpiti dalla malattia affinché siano pienamente partecipi e autonome.