AISM

BlogBlog

LibreriaLibreria

CommunityCommunity

PressPress

AccessibilitàAccessibilità

Cerca la notizia

E.g., 27/02/2021
E.g., 27/02/2021
Home » News
Condividi con Facebook Condividi con Twitter email Stampa
AISM

Cos'è il Digital Storytelling?

09/07/2010

 

Storie multimediali: cosa vuol dire raccontare ai giorni nostri



Usare strumenti digitali per creare storie multimediali dal forte impatto emotivo: questo è il Digital Storytelling.
Storie da raccontare, condividere e preservare. La narrazione coinvolge, cattura l’attenzione stimola la curiosità delle persone e la loro partecipazione e le storie digitali basano il loro potenziale espressivo sulla commistione di testi, fotografie, filmati, musica e la voce stessa delle persone (con la realizzazione di brevi video amatoriali), miscela che permette di rendere e narrare in modo vivo esperienze, situazioni e riflessioni.

 

Creare una storia attraverso l’utilizzo di tecnologie digitali può rappresentare un processo di comunicazione, di informazione e di apprendimento, intorno a temi e situazioni di varia natura, sia per l’individuo (che racconta) che per la comunità (che è testimone).

 

 

Le tecnologie digitali sono facili da usare, presentano costi sempre più accessibili e permettono con di correggere e modificare i contenuti, archiviare, duplicare e distribuire (per esempio via internet) con la massima semplicità. Per questi motivi, i blog o piccoli video amatoriali caricati su Youtube, per esempio, permettono di sperimentare nuove modalità espressive per il racconto di sé o del proprio gruppo di volontari o associazione.

 

L'espressione Digital Storytellling nasce nei circoli artistici e di attivisti della San Francisco degli anni Novanta, portando una grossa novità: attraverso la frequentazione di laboratori formativi e l’utilizzo di tecnologie digitali e multimediali, chiunque poteva realizzare il proprio mini film autobiografico. Oggi è sempre più utilizzata in contesti molto differenti da quelli da cui ha avuto origine.

 

In tempi più recenti l’espressione “Digital Storytelling” ha infatti assorbito nuovi significati allargando la sua diffusione attraverso il web. Viene utilizzato nell’intrattenimento, nell’insegnamento e nella formazione, per promuovere e pubblicizzare.

Anche le organizzazioni no profit cominciano ad utilizzare il Digital Storytelling per condividere valori e favorire la partecipazione e l’identificazione, ma anche per facilitare l’apprendimento di tematiche complesse così come per motivare i volontari e gli attivisti.

 

Seguici sui social

  • Facebook
  • Twitter
  • Canale Youtube
  • Instagram