AISM

BlogBlog

LibreriaLibreria

CommunityCommunity

PressPress

AccessibilitàAccessibilità

Cerca la notizia

E.g., 28/02/2021
E.g., 28/02/2021
Home » News
Condividi con Facebook Condividi con Twitter email Stampa
AISM

A Diego Centonze il Premio Rita Levi Montalcini 2010

26/05/2010

 

 

Il prestigioso riconoscimento viene assegnato al ricercatore per l’attività svolta nello studio delle relazioni tra sistema immunitario e i processi di neurodegenerazione nella sclerosi multipla.

 

 

Roma – E’  stato assegnato al ricercatore Diego Centonze il Premio Rita Levi Montalcini 2010, giunto alla sua undicesima edizione.

 

Il prestigioso riconoscimento istituito dalla Fondazione Italiana Sclerosi Multipla è stato consegnato in occasione della celebrazione della Seconda Giornata Mondiale della Sclerosi Multipla che coinvolge più di 60 paesi al mondo con l'obiettivo di sensibilizzare sulla malattia e sostenere la ricerca scientifica.

 

Il Premio Rita Levi Montalcini nasce per riconoscere l’impegno dei ricercatori italiani dedicati alla ricerca scientifica sulla sclerosi multipla. Ogni anno una giuria conferisce il Premio a un ricercatore scelto tra una rosa di candidati proposti dal Comitato Scientifico della FISM. Il Premio viene assegnato per l’attività svolta nella carriera scientifica e per la rilevanza internazionale del contributo dato alla ricerca sulla sclerosi multipla.

 

A Diego Centonze, anni 39, è stato assegnato il Premio per la sua attività di ricerca rivolta allo studio delle relazioni tra sistema immunitario, alterazioni della comunicazione tra le cellule nervose e danno neurodegenerativo in corso di Sclerosi Multipla. Svolge inoltre studi tesi a indagare il possibile effetto terapeutico di trattamenti in grado di modificare la trasmissione tra le cellule nervose in pazienti con disabilità.

 

Un esempio di come sia possibile utilizzare i dati che provvengono dalla ricerca di base per testare ipotesi terapeutiche innovative nelle persone con sclerosi multipla.

 

"Mi onora molto che il mio lavoro sia stato notato e apprezzato da un Comitato Scientifico prestigioso come è quello della FISM. Questo è un incentivo sia per me sia per gli altri ricercatori, per procedere negli studi sulla SM ai quali io personalmente sono approdato recentemente perché, oggi, è grazie alla ricerca scientifica che è possibile sconfiggere la malattia” - dichiara Diego Centonze

 

Laureato in Medicina e Specialista in Neurologia e Psichiatria, il ricercatore ha alle spalle un’esperienza di ricerca all’estero svolta presso il Dipartimento di Farmacologia dell’Università di Birmingham, UK.

Rientrato in Italia nel 1999 si è inizialmente occupato dello studio dei correlati sinaptici di malattie neurodegenerative quali la malattia di Parkinson e la malattia di Huntington. Più recentemente, tale esperienza lo ha portato a studiare come la trasmissione sinaptica venga modificata dal processo infiammatorio tipico della sclerosi multipla, evidenziando il legame esistente tra specifiche citochine infiammatorie e il danno neurodegenerativo.

 

Attualmente è responsabile della Unità Operativa Centro di Riferimento Regionale per la Sclerosi Multipla presso il Policlinico Universitario di Tor Vergata di Roma e coordina insieme al Prof. Marco Salvetti il Centro inter-universitario per le terapie neurologiche sperimentali (CENTERS).

 

Centonze ha al suo attivo innumerevole contributi scientifici pubblicati sulle più prestigiose riviste scientifiche internazionali. Ha partecipato come relatore a molteplici congressi nazionali e internazionali.

 

A ottobre del 2005, la prestigiosa rivista scientifica americana “Science” ha dedicato una Intervista e un Editoriale al Dottor Centonze, includendolo in un gruppo di 6 neuroscienziati di fama internazionale distintisi per contributi scientifici particolarmente significativi.

 

Diego Centonze è membro del Comitato Scientifico FISM

 

Nel 2009 il Premio Rita Levi Montalcini è stato assegnato a Roberto Furlan. Hanno ricevuto il prestigioso Premio Eleonora Cocco (2008) Stefano Pluchino nel 2007, Rosetta Pedotti nel 2006, Giuseppe Matarese nel 2005, Marco Rovaris,nel 2004 Gabriella Costantin nel 2003, Luca Battistini nel 2002. l’edizione del 2001 aveva visto vincitori Massimo Filippi e Antonio Uccelli. E nella prima edizione del 1999 sono stati premiati Marco Salvetti e Gianvito Martino.

 

Ufficio Stampa AISM Nazionale:
Barbara Erba - 347.758.18.58 - barbaraerba@gmail.com

Responsabile Comunicazione e ufficio stampa AISM  Nazionale:
Francesca De Spirito - tel. 06 37350087 - 335 1901915  francesca.despirito@aism.it

 

Seguici sui social

  • Facebook
  • Twitter
  • Canale Youtube
  • Instagram