Home » Disfagia

Disfagia

 

Definizione: difficoltà a deglutire i cibi. Nella sclerosi multipla, la disfagia compare spesso in associazione ad altri sintomi causati dalle lesioni al sistema nervoso centrale. 

 

Frequenza: si può manifestare nel 43% delle persone con SM. È più frequente nelle forme più gravi e avanzate.

 

Caratteristiche: la difficoltà a deglutire può riguardare i cibi liquidi ma anche i cibi solidi. Una delle conseguenza più gravi è l'aspirazione del bolo alimentare nelle vie respiratorie che può causare una forma di polmonite chiamata polmonite ab ingestis. Nelle persone con SM i disturbi più comuni sono: masticazione inefficace, scarsa forza della lingua nell'impastare il cibo, ridotto controllo della lingua, riflesso della deglutizione ritardato o debole, chiusura della glottide inefficace, mancata coordinazione tra atto respiratorio e deglutizione.

 

Diagnosi: la disfagia viene diagnosticata inizialmente con una visita e un esame neurologico dei muscoli coinvolti nella deglutizione. Talvolta viene richiesto di sottoporsi a un esame radiologico con pasto con mezzo di contrasto.

 

Trattamento: di solito consiste in consigli dietetici precisi e trattamenti riabilitativi. Nei casi più gravi si può procedere all'inserimento di sonde per l'alimentazione direttamente nello stomaco. Tra i trattamenti di riabilitazione riveste particolare importanza l'intervento del logopedista che prevede, per esempio, counselling ai persone e familiari sulla consistenza dei cibi più idonea, modificazioni della dieta, strategie di compenso e rinforzo dei muscoli coinvolti con la deglutizione.

 

Ultimo aggiornamento agosto 2018

Dona ora