AISM

BlogBlog

LibreriaLibreria

CommunityCommunity

PressPress

AccessibilitàAccessibilità

Cerca la notizia

E.g., 19/04/2021
E.g., 19/04/2021
Home » News
Condividi con Facebook Condividi con Twitter email Stampa
AISM

Donna e disabilità. Conoscere per contrastare il fenomeno della discriminazione

10 appuntamenti on line per fare cultura dell’inclusione, eguaglianza sostanziale, piena cittadinanza, pari opportunità, non discriminazione realizzati da AISM per il progetto I-dea con Differenza Donna e ASPHI. Clicca qui Per registrarti

02/04/2021
Idea - digital talk

 

AISM accende i riflettori sul tema sulla doppia discriminazione: donne e disabilità. Un tema centrale, da conoscere per poter attivamente contrastare gli atti e i “fenomeni” discriminatori subiti dalle donne con disabilità.  Con una serie di 10 appuntamenti on line distribuiti nei mesi di aprile, maggio e giugno, realizzati da AISM con Differenza Donna e Fondazione ASPHI onlus, si affronteranno tutti i temi che riguardano la discriminazione di genere in ogni sua sfaccettatura.

 

Si parte analizzando le diverse forme di discriminazione. La cosiddetta discriminazione multipla. Un mix tra disparità, disuguaglianze di genere e barriere che impediscono la piena partecipazione alla vita sociale e al godimento dei propri diritti e delle libertà fondamentali rendendo le donne più discriminate sia rispetto a quelle senza disabilità che agli uomini con disabilità. Si toccheranno i temi dei diritti mettendo a confronto la Convenzione Onu e la Convenzione di Istanbul. Un ampio focus sarà dedicato ai centri antiviolenza. Cosa sono, come funzionano e sono pronti per ospitare le donne con disabilità, sono accessibili? E poi il tema del lavoro e dell’empowerment perché ogni donna ha diritto di lavorare che sia disabile o no, ogni donna ha diritto di essere madre ed essere parte della comunità.

 

10 appuntamenti che vedono coinvolte le donne e le loro storie. Verranno inoltre presentati percorsi che hanno coinvolto associazioni, operatori, avvocati e assistenti sociali.

 

Tutto ha un obiettivo comune: coinvolgere le donne direttamente interessate e far crescere la consapevolezza, primo passo per contrastare il fenomeno della discriminazione e abbattere le barriere mentali.

 

Un fenomeno sottovalutato quello delle donne e disabilità. Eppure secondo l’indagine di Vera (Violence Emergence, Recognition and Awareness) - realizzata da FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap) in collaborazione con Differenza Donna - il 65% delle donne disabili ha subito una qualunque forma di violenza anche se solo un terzo la riconosce come tale. Quando è riconosciuta viene denunciata solo nel 10% dei casi. L’Istat rileva che il rischio di subire stupri è più che doppio per le donne con disabilità (il 10% contro il 4,7% delle donne senza limitazioni funzionali In Italia). E ancora, solo il 35,1% delle donne con una disabilità lavora: gli uomini che si trovano nelle medesime condizioni lavorano invece nel 52,5% dei casi.

La parità tra uomini e donne in Italia è un obiettivo ancora da raggiungere. Perseguire questa parità è uno dei 17 obiettivi di sviluppo sostenibile dell’agenda 2030.

 

Ad aprire la prima serie di eventi on line - il 10 e 15 aprile - è il tema della discriminazione multipla, che verrà affrontato con Marcella Mazzoli e Stefania Dondero di AISM, Rosalba Taddeini, Psicologa di Differenza Donna, Simona Lancioni, Responsabile Informare un’H – Centro Gabriele e Lorenzo Giuntinelli, Haydé e Longo  Avvocata della Rete legali AISM Milano Rete RED) e Silvia Pellegrini Avvocato e membro della Rete RED. L’incontro è gratuito e aperto a tutti su registrazione: https://www.progettoideaaism.it/home/.
 

Gli appuntamenti online fanno parte del progetto I>DEA – Inclusione >Donne, Empowerment, Autodeterminazione, dedicato a tutte le donne con sclerosi multipla che subiscono una doppia discriminazione prima come donne e poi come persone con disabilità.  Il Progetto, di cui AISM è capofila, è realizzato in partnership con Associazione Differenza Donna, Human Foundation e ASPHI. Adesioni: Regione Lazio, Regione Liguria, CISL, Comitato Pari Opportunità Consiglio dell’Ordine Avvocati-Milano, Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”. E’ realizzato grazie al finanziamento concesso dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali sul fondo per il finanziamento di progetti e attività di interesse generale nel terzo settore di cui all’art. 72 del decreto legislativo n. 117 / 2017.

  

Tra le altre attività I<Dea ha previsto la creazione della RED (RETE Empowerment Donne) cioè di una donna sentinella” in ogni sezione AISM capace di recepire e segnalare tutti i casi in cui la rete di supporto AISM può intervenire a sostegno e a creare percorsi specifici di qualificazione per gli operatori che dovranno dare risposte da parte di AISM alle ragazze e alle donne con sclerosi multipla. 


Per maggiori informazioni: retered@aism.it

 

Calendario degli appuntamenti

 

Sabato 10 aprile 2021
dalle 10 alle 12.00

Donne e disabilità: la discriminazione multipla

Replica il 15 aprile dalle 17.30 alle 19.00. È possibile iscriversi a uno o entrambi gli incontri.

 

Sabato 29 aprile 2021
dalle 17.30 alle 19.00
I diritti delle donne, conoscere il quadro generale, riconoscere le azioni possibili

 

Sabato 8 maggio 2021
dalle 10 alle 11 30

I centri anti violenza e le case rifugio: le risorse da conoscere contro la discriminazione e la violenza.

Replica giovedì 13 maggio dalle 17.30 alle 19.00. È possibile iscriversi a uno o entrambi gli incontri.

 

Sabato 22 maggio 2021
dalle 10 alle 11.30 

Donne con SM e lavoro

Replica giovedì 3 giugno dalle 17,30 alle 19

 

Sabato 12 giugno 2021
dalle 10 alle 11,30 

Donne: il linguaggio del rispetto

Replica giovedì 17 giugno dalle 17.30 alle 19.00.

 

Sabato 26 giugno 2021
dalle 10 alle 11.30
Storie di empowerment  a cura di Differenza Donna e Rete Red.

Seguici sui social

  • Facebook
  • Twitter
  • Canale Youtube
  • Instagram