AISM

BlogBlog

LibreriaLibreria

CommunityCommunity

PressPress

AccessibilitàAccessibilità

Cerca la notizia

E.g., 28/02/2021
E.g., 28/02/2021
Home » News
Condividi con Facebook Condividi con Twitter email Stampa
AISM

Inaugurato il Centro ''Fortino'' a Torino

31/05/2010

 

Inaugurazione Centro Diurno Fortino - Torino

 

Nella foto: il Prof Mario A. Battaglia, Presidente FISM; Claudia Porchietto, Consigliere PdL Regione Piemonte; Roberta Amadeo, presidente AISM e Sergio Chiamparino, Sindaco di Torino all'inaugurazione del Centro AISM Fortino di Torino

 

Uno degli appuntamenti cruciali dell'undicesima edizione della Settimana Nazionale della Sclerosi Multipla, promossa dall’Associazione Italiana Sclerosi Multipla, è stato l'inaugurazione del “Fortino” di Torino, il nuovo Centro Diurno AISM. Si tratta di una struttura socio terapeutica destinata ad accogliere cittadini colpiti da Sclerosi Multipla o patologie neurologiche similari, in situazione di disabilità grave, media e lieve.

 

Al taglio del nastro Roberta Amadeo, Presidente Nazionale AISM, il Prof. Mario Alberto Battaglia, Presidente FISM, Gabriella Brero, Presidente Sezione AISM Torino, il Sindaco di Torino Sergio Chiamparino, Monsignor Guido Fiandino, Vescovo ausiliare di Torino, le autorità locali, il Direttore Generale della ASL 2, Giulio Fornero.

 

Il Centro Diurno AISM “Il Fortino” di Torino va ad implementare una capillare rete di servizi che l’Associazione Italiana Sclerosi Multipla fornisce su tutto il territorio italiano per migliorare la qualità di vita delle persone con SM. Quello del capoluogo piemontese è il quarto Centro dopo quelli presenti a Parma, Trieste e Padova.

Con una capienza giornaliera di 20 ospiti “il Fortino” è stato realizzato con l’obiettivo d mantenere, promuovere e potenziare le capacità individuali e di operare per l’inclusione rispetto al contesto sociale nell’ambiente di riferimento delle persone  con SM  e patologie similari

Il Centro è una struttura organizzativa con operatori e volontari qualificati, che offre agli ospiti un percorso giornaliero completo dove oltre ad essere assistito, possa svolgere attività formative, educative, riabilitative, lavorative, di svago e di socializzazione. Un luogo, quindi, in cui il cittadino recuperi una dimensione di vita piena ed in cui venga messo nelle condizioni di esprimere al meglio le proprie capacità e le potenzialità individuali.

 

Il servizio diurno che si intende offrire alle persone di Torino, si fonda su un modello assistenziale e culturale che considera questo Centro come abitazione, nel quale mantenere e proseguire per quanto possibile le abitudini proprie dell'ambiente familiare, compatibilmente con le esigenze di vita comunitaria. Il Centro si prefigge di costruire insieme all’individuo ed al gruppo di ospiti dei progetti di vita, tenendo in considerazione i percorsi individuali e le prospettive di ciascuna persona seguita dalla struttura.” dichiara Gabriella Brero, Presidente Sezione AISM Torino.

 

All’interno della struttura operano assistenti domiciliari e dei servizi tutelari (A.D.E.S.T.), educatori, animatori e infermieri. 

 

Il Centro Diurno è stato realizzato grazie al contributo della Regione Piemonte, al sostegno dell’ Associazione “Trenta Ore per la Vita”, all’impiego di lasciti e dalle attività di raccolta fondi nel territorio.

Sono circa 4.500 le persone con SM in Piemonte. Più di 400 sono seguite dalla Sezione Provinciale AISM di Torino. 60 mila sono le persone colpite dalla malattia in Italia e 2 milioni nel mondo. Cronica, invalidante e imprevedibile la sclerosi multipla è una grave malattia del sistema nervoso centrale. In Italia una persona riceve una diagnosi ogni 4 ore. Sono soprattutto i giovani tra i 20 e i 30 anni ad esserne colpiti. Le donne in numero maggiore rispetto agli uomini.

Seguici sui social

  • Facebook
  • Twitter
  • Canale Youtube
  • Instagram