AISM

BlogBlog

LibreriaLibreria

CommunityCommunity

PressPress

AccessibilitàAccessibilità

Cerca la notizia

E.g., 01/08/2021
E.g., 01/08/2021
Home » News
Condividi con Facebook Condividi con Twitter email Stampa
AISM

Terapia sintomatica

25/03/2009

In questa categorie di terapie rientrano i farmaci utilizzati per trattare i sintomi della malattia, migliorando la vita quotidiana delle persone con SM.
Fra i sintomi che più frequentemente richiedono l'utilizzo di terapie sintomatiche: fatica, dolore, spasticità, disturbi urinari e tremore.

Fatica
E’ probabilmente il sintomo più  comune nelle persone con SM, spesso molto disturbante anche  nelle fasi iniziali della malattia ed in presenza di poca disabilità. Molti farmaci sono stati studiati per il trattamento della fatica ma i risultati non sono stati sinora conclusivi.
Le sostanze più utilizzate sono amantadina e modafinil, con risultati purtroppo scarsi.

Spasticità
E’ l’eccessiva contrazione muscolare, dovuta alla lesione delle vie nervose di provenienza corticale. Causa difficoltà di movimento nei persone e solitamente si correla con la durata della malattia.
Le terapie utilizzate sono abbastanza efficaci  e comprendono farmaci somministrati per bocca (baclofen, dantrolene, tizanidina, benzodiazepine), per via intramuscolare (tossina botulinica) e per via intratacale tramite pompe (baclofen intratecale).

Atassia e tremore
L’atassia, cioè la mancanza di coordinazione nei movimenti ed il tremore sono considerati tra i sintomi più disabilitanti della SM e purtroppo le terapie attualmente disponibili sono  poco efficaci. Nel controllo del tremore sono utilizzati farmaci beta bloccanti, benzodiazepine ed antiepilettici, con risultati molto variabili.

Disturbi urinari
Nella SM si possono verificare ritenzione urinaria, incontinenza ed urgenza minzionale. Con varia gravità questi sintomi si manifestano in circa il 90% delle persone durante il decorso della malattia. Sono disponibili numerose terapie farmacologiche indicate per i differenti quadri di disturbi vescicali, spesso è possibile migliorare la qualità della vita di queste persone con un attento utilizzo dei farmaci e un corretto stile di vita.

Disturbi della sfera sessuale
Nei pazienti maschi un sintomo spesso non riconosciuto dal medico è la disfunzione erettile. E’ invece importante che medico e persona con SM discutano questo particolare aspetto perché i farmaci oggi disponibili sono in grado di trattare con successo un grande numero di casi.
Anche le donne con SM presentano spesso problemi nella sfera sessuale sia per alterazioni della sensibilità che per deficit di lubrificazione vaginale ed è importante comunicare al curante questi disturbi per poterli trattare al meglio.

Dolore
Diversamente dal passato è ritenuto uno dei sintomi più comuni nelle persone con SM, considerando tutte le sue varie manifestazioni. La terapia mirata con farmaci per il dolore neuropatico può ridurre notevolmente l’impatto del dolore nella vita quotidiana della persona con SM.

Disturbi cognitivi
Sono frequenti anche se spesso non vengono riconosciuti nelle fasi iniziali della malattia, quando sono solitamente lievi.
Le terapie disponibili sono scarsamente efficaci nel trattare questi sintomi.

Ansia, depressione
Sono sintomi molto comuni, anche nelle persone con una breve storia di malattia e devono essere trattati con le terapie specifiche come ansiolitici ed antidepressivi, poiché possono peggiorare significativamente la qualità della vita dei pazienti.

 

Bibliografia

Nicola Canal, Angelo Ghezzi, Mauro Zaffaroni Sclerosi multipla. Attualità e prospettive, p.528, 2011, Elsevier

a cura di Jack S. Burks,Kenneth P. Johnson Multiple sclerosis: diagnosis, medical management, and rehabilitation, p. 598, 2000, Edizioni Demos

 

Ultimo aggiornamento febbraio 2012

Seguici sui social

  • Facebook
  • Twitter
  • Canale Youtube
  • Instagram