Home » News

SM Italia 6/2017: verso il 50esimo compleanno al fianco delle persone con SM

22/12/2017

Il 2018 sarà un anno molto importante. La nostra sfida sarà rendere un mondo libero dalla SM la priorità di tutti

 

Nel 2018 AISM celebra un compleanno molto importante: 50 anni di storia insieme alle persone con sclerosi multipla. L’Associazione Italiana Sclerosi Multipla è nata infatti tra il 16 dicembre 1967, giorno del primo incontro dei fondatori, e il 20 marzo 1968, data ufficiale di fondazione. Ed è proprio tra il finire del 2017 e l’aprirsi del 2018, che diamo alle stampe questo numero di SM Italia.

 

Negli ultimi dodici mesi sono successe molte cose, che vi abbiamo raccontato sulle nostre pagine. Ma, come conclude l’editoriale di questo numero: “Nel 2018 possiamo fare di più, anzi dobbiamo fare di più. Le cose cambiano se ci siamo. Cambiano se la nostra Agenda della Sclerosi multipla 2020 diventa l’agenda di chi si candida e di chi andrà in parlamento a rappresentare anche noi. Abbiamo di fronte una sfida per le prossime elezioni. la sfida di coinvolgere, convincere, trasformare in protagonista della nostra Agenda chi sarà eletto. Non importa di che partito o movimento o gruppo sarà. L’importante è che la nostra Agenda sia la sua Agenda e il mondo libero dalla SM in Italia sia la sua priorità. Ognuno di noi deve fare la sua parte. AISM. Insieme, una conquista dopo l’altra”.

 

Tra i tanti approfondimenti e le rubriche di SM Italia 6/2017 segnaliamo l’inchiesta, che analizza l’importanza degli aspetti psicologici nella sclerosi multipla e nella disabilità in generale, evidenziando il punto di vista dei professionisti e l’impegno di AISM in questo campo.

 

Con La mia Agenda entriamo nel mondo dei caregiver. In attesa di veder approvata la prima legge dello Stato che riconosce tale figura, a parlare sono proprio le persone che assistono, dedicando tempo e vita alle persone con SM.

 

Ci piace ricordare che AISM è fatta di persone e le persone in AISM rappresentano l’elemento costitutivo, base fondamentale senza il quale l’Associazione sarebbe vuota. Per questo motivo è fondamentale diventare protagonisti in prima persona per produrre il cambiamento che serve. Servono persone. Servono Soci. Insieme possiamo fare la differenza.

 

Buona lettura!


> Sfoglia la rivista o scarica la versione pdf 

Dona ora