AISM

BlogBlog

LibreriaLibreria

CommunityCommunity

PressPress

AccessibilitàAccessibilità

Home » Il Servizio di Riabilitazione AISM di Rosà, Vicenza
Condividi con Facebook Condividi con Twitter email Stampa
AISM

Il Servizio di Riabilitazione AISM di Rosà, Vicenza

 

Indice

Cosa è

Tempi e modalità di accesso al servizio

Documenti per istruire la pratica per la riabilitazione

Servizi offerti 

Gestione emergenza Coronovaris

Qualità e processi di miglioramento

Atti amministrativi

Dove siamo

 

Cosa è

Il Servizio di Riabilitazione AISM di Rosà (Vicenza) nasce nel 1994 in una struttura che condivide con la Sezione provinciale di Vicenza. È dotato di un’ampia palestra di fisioterapia e locali per le attività sanitarie.

Gli operatori del Centro seguono un percorso continuo di aggiornamento; molti operatori seguono inoltre percorsi formativi su aree specifiche della riabilitazione per rendere sempre più specializzato il servizio offerto e rispondere in maniera sempre più adeguata ai principali bisogni sanitari.

Per maggiori dettagli su Mission, Vision, e organizzazione del Servizio si possono consultare i seguenti documenti:

Politica aziendale - Organigramma - Elenco responsabili

Torna all'indice

 

Tempi e modalità di accesso al servizio

Per accedere la prima volta al Servizio di Riabilitazione è necessario contattare la segreteria che valuterà la richiesta iniziale e fornirà al richiedente le informazioni necessarie ad accedere ai servizi dell’Associazione e del Territorio.

 

Qualora la persona manifestasse la volontà di accedere ai Servizi Sanitari, l’operatore della segreteria fornirà l’elenco dei documenti necessari per l’accesso alla prima visita che avviene tramite diurnato diagnostico; per questa visita è necessaria la richiesta effettuata dal medico di base. Per garantire una corretta presa in carico dell’utenza il Servizio stabilisce degli standard di Servizio il cui rispetto viene controllato e valutato regolarmente dalla Direzione.

Torna all'indice

 

Documenti per istruire la pratica per la riabilitazione

•  Richiesta di Diurnato Diagnostico redatta dal medico di base su ricettario ASL.

•  Certificato di residenza o autocertificazione completa di tutti i dati (compreso recapito telefonico).

•  Fotocopia libretto sanitario ASL e codice fiscale.

•  Fotocopia ultima cartella clinica con allegata la relazione neurologica (se l’utente ne è in possesso).

•  Fotocopia certificato invalidità o fotocopia della richiesta inoltrata per il riconoscimento dell’invalidità.

•  Fotocopia documento di identità.

•  Informativa sulla privacy da restituire firmata.

Torna all'indice

 

Servizi offerti

Nel Servizio di riabilitazione AISM Rosà viene proposto un approccio globale interdisciplinare: figure professionali diverse (come ad esempio fisiatri, fisioterapisti, logopedisti, infermieri, terapisti occupazionali, assistenti sociali), attraverso un processo decisionale comune e la condivisione degli obiettivi, prendono in carico la persona che entra così a far parte dell’equipe stessa. Dell’equipe interdisciplinare sono dunque parte integrante la persona con SM e la sua famiglia, che ricoprono un ruolo centrale e attivo nella definizione del proprio ‘progetto di vita’ e del percorso riabilitativo.

 
 

Diurnato diagnostico per primo accesso al Servizio

•  Fisiatra, Psicologo, Assistente Sociale

 

Attività medica specialistica

•  Visite Fisiatriche

•  Valutazioni strumentali per i disturbi motori ( Stabilometria, ecografie, etc)

•  Valutazioni strumentali per i disturbi urinari e pavimento pelvico (ecocistografie ed ecografie)

•  Agopuntura

•  Infiltrazioni

•  Manipolazioni

•  Bendaggi e Casting

 

Servizi ambulatoriali

•  Attività mediche specialistiche

•  Unità di valutazione e riabilitazione pavimento pelvico (disturbi urinari, fecali e sessuali)

•  Unità di valutazione e riabilitazione dei disturbi cognitivi

•  Unità di valutazione e riabilitazione disturbi vascolari

•  Unità di consulenza ausili e adattamenti ambientali

•  Unità di consulenza comunicazione aumentativa alternativa

•  Unità di valutazione e riabilitazione lavorativa

•  Terapia manuale per dolore, disturbi mio-articolari

•  Terapia fisica

•  Terapia strumentale

•  Riabilitazione post- tossina

•  Fisioterapia Individuale (Rieducazione neuromotoria, Terapia manuale, Terapia fisica, FKT Respiratoria, Gestione caduta, Riabilitazione post-tossina, Taping neuromuscolare)

•  Fisioterapia di gruppo (Aerobica, Powerstretching, Posturale, Pilates Fisios, Thai Chi Adattato, Stretching e tecniche di rilassamento, Equilibrio, Gestione caduta)

•  Terapia occupazionale Individuale

•  Terapia strumentale di fisioterapia e terapia occupazionale: Balance Trainer, Wii),

•  Logopedia individuale (disturbi comunicazione e della deglutizione, disturbi respiratori e cognitivi)

•  Logopedia di gruppo

•  Supporto psicologico

•  Segretariato e consulenze sociale

•  Nursing e riabilitazione infermieristica

 

Servizi domiciliari

•  Attività mediche specialistiche

•  Valutazioni strumentali (ecografie, ecocistografie).

•  Fisioterapia

•  Logopedia

•  Consulenze Terapia Occupazionale

•  Supporto psicologico

•  Consulenza ausili

•  Consulenze adattamenti ambientali

•  Consulenze comunicazione aumentativa alternativa

•  Segretariato e consulenze sociale

•  Consulenze infermieristiche

 

Per conoscere le specifiche di fruizione dei servizi  ci siamo dotati di due documenti di dettaglio (regolamento utenti ambulatoriali e regolamento utenti domiciliari) che vengono consegnati a tutti gli utenti in carico e che integrano la carta dei servizi.

Torna all'indice

 

Gestione emergenza Coronavirus

Il 9 gennaio 2020 l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha dichiarato che le autorità sanitarie cinesi hanno individuato un nuovo ceppo di coronavirus mai identificato prima nell'uomo, provvisoriamente chiamato 2019-nCoV e classificato in seguito ufficialmente con il nome di SARS-CoV-2. Il virus è associato a un focolaio di casi di polmonite registrati a partire dal 31 dicembre 2019 nella città di Wuhan, nella Cina centrale. L'11 febbraio, l'OMS ha annunciato che la malattia respiratoria causata dal nuovo coronavirus è stata chiamata COVID-19. Il 30 gennaio, l'Istituto Superiore di Sanità (ISS) ha confermato i primi due casi di infezione da COVID-19 in Italia e il 21 febbraio ha confermato il primo caso autoctono in Italia.

 

L’ISS dal 28 febbraio coordina un sistema di sorveglianza che integra a livello individuale i dati microbiologici ed epidemiologici forniti dalle Regioni e Provincie Autonome (PA) e dal Laboratorio nazionale di riferimento per SARS-CoV-2 dell’ISS. Ogni giorno un’infografica dedicata riporta – con grafici, mappe e tabelle - una descrizione della diffusione nel tempo e nello spazio dell’epidemia di COVID-19 in Italia e una descrizione delle caratteristiche delle persone affette (fonte: ISS).

 

Il 13/03 la Regione Veneto emette una Delibera dove specifica che i Centri di Riabilitazione ex art 26 rimangono chiusi.

 

Durante questo  periodo i fisioterapisti e i medici hanno continuato a monitorare telefonicamente lo stato di salute delle persone a cui era stata sospesa la riabilitazione e sono state attivate alcune prestazioni da remoto, tra cui il supporto psicologico. Ai primi di maggio è stato possibile riprendere molti trattamenti. È stato però necessario rivedere l’organizzazione delle prestazioni e degli spazi ambulatoriali, in modo da garantire la giusta sicurezza agli utenti e al personale.

 

È stata inoltre consegnata a tutti gli operatori una specifica Istruzione Operativa (AISM_VE_IO38 - Gestione Emergenza Covid-19) per la corretta gestione dell’emergenza, contenente anche due allegati.

 

Clicca qui se vuoi scaricare il “Barometro della Sclerosi Multipla 2020 - Dossier Covid-19 e SM” documento interamente dedicato all’analisi dell’impatto che il Covid-19 ha avuto sulla realtà della SM.

Torna all'indice

 

Qualità e processi di miglioramento continuo

Nel Servizio di Riabilitazione AISM Rosà, il miglioramento continuo della qualità - sia clinica che organizzativa - è un "credo" fondamentale che muove quotidianamente l'agire degli operatori e le scelte strategiche. Nel Servizio è presente e applicato uno strutturato Sistema Qualità che permette di "interrogarsi" continuamente sull'organizzazione, sul rispetto delle procedure e istruzioni operative del sistema, sul rapporto con l'utenza nonché ovviamente sull'appropriatezza clinica.

 

In questo processo di monitoraggio, valutazione e miglioramento continuo, la persona con sclerosi multipla è il centro principale d'interesse. La persona è coinvolta nei processi clinici che la riguardano e contribuisce al miglioramento continuo anche attraverso i meccanismi di tutela e partecipazione che sono esplicitati nella Carta dei Servizi nonché attraverso la customer satisfaction che viene rilevata annualmente attraverso interviste telefoniche.

 

Resoconto soddisfazione utenti anno 2018

Resoconto soddisfazione utenti anno 2019

Resoconto soddisfazione utenti anno 2020

 

Analisi reclami 2018

Analisi reclami 2019

Analisi reclami 2020

 

Resoconto soddisfazione operatore 2018

Resoconto soddisfazione operatore 2019

 

Torna all'indice

 

Atti amministrativi

Il Servizio di Riabilitazione AISM Rosà è attivo dal 1994 e convenzionato ex art. 26/833 come servizio ambulatoriale e domiciliare, ad  oggi è  accreditato con il SSR come Struttura extraospedaliera BC/4 centro e presidio di riabilitazione funzionale di disabili fisici, psichici e funzionali-prevalenza parte ambulatoriale.

Nomina direttore sanitario

 

Prestazioni erogate

Servizi erogati nel 2018

Servizi erogati nel 2019

Servizi erogati nel 2020

 

 

Dove siamo

Servizio di Riabilitazione AISM ROSA’
Via don Marangoni 2 
36027 Rosà (VI)
Tel. 0424/585868
Fax 0424/858333

centro.riabilitazione.vicenza@aism.it

aismriabilitazione.vicenza@pec.it

 

Ultimo aggiornamento aprile 2021

 

Torna all'indice

Seguici sui social

  • Facebook
  • Twitter
  • Canale Youtube
  • Instagram