-A +A

Cerca la notizia

E.g., 20/07/2019
E.g., 20/07/2019
Home » News
Condividi con Facebook Condividi con Twitter email Stampa
AISM

Presidente Nazionale AISM: "grazie a tutti voi il Ministro ci ha ascoltato. Ora iniziamo a lavorare insieme"

Il messaggio di Angela Martino dopo l'incontro al Ministero per il diritto alla riabilitazione. Il movimento AISM ha raggiunto un primo risultato con #difendiundiritto. "Insieme faremo ascoltare la nostra tenace volontà di vivere bene, liberi dalla sclerosi multipla"

04/04/2019

 

 

Carissimi amici di AISM, carissimi amici del grande movimento della sclerosi multipla ,

grazie, grazie e, ancora, grazie a tutti coloro che hanno scelto di partecipare alla campagna di mobilitazione #difendiundiritto, quelli che hanno dato eco al nostro appello.

 

Grazie alla forza della nostra voce, abbiamo ottenuto un primo risultato importante: come avete avuto modo di vedere, infatti, la Ministra della Salute, Giulia Grillo, ha aderito alla nostra campagna #difendiundiritto e ci ha convocati, alla presenza dei tecnici del Ministero, per avviare insieme un percorso di condivisione delle nostre proposte di miglioramento dei provvedimenti in materia di accesso al ricovero di riabillitazione che avevano sollevato la preoccupazione di tutta la nostra comunità.

 

Dal ministro siamo stati ascoltati con attenzione. Il primo aprile è stata una data da segnare sul calendario delle promesse fatte e mantenute, è stata una giornata in cui tutti insieme abbiamo dimostrato di avere le forza di combattere e influenzare l’imprevedibilità del destino della sclerosi multipla e di tante altre gravi patologie.

 

E so un’altra cosa. So che siamo forti perché siamo uniti, tanti. Siamo l’Associazione delle persone con sclerosi multipla, ma il nostro movimento è composto anche da tecnici, medici, fisiatri, riabilitatori, Centri di riabilitazione…  Ognuno di loro si mette a disposizione di tutti noi, con una grande competenza conquistata sul campo, con l’impegno verso l’attività clinica e attraverso la ricerca.  E anche perché a noi si sono unite tante altre persone.

 

Da oggi inizia un percorso lungo, delicato e complesso: noi AISM, con i nostri esperti lavoreremo insieme ai tecnici del Ministero per poter garantire concretamente a tutte le persone con SM e con altre gravi patologie il diritto a fruire dei ricoveri ospedalieri in alta specialità e intensità. Perché un diritto è un diritto se vale per tutti.

 

Ci vorrà tempo, dovremo lavorare forte per avere una nuova bozza di Decreto. Si dovranno pronunciare le Regioni ed il provvedimento seguirà un lungo iter formale prima della sua approvazione definitiva Ma se è vero che niente sarà facile, tutto sarà possibile.

 

Nel frattempo, mentre gli esperti lavorano, noi di AISM continueremo a informare puntualmente sul percorso che verrà compiuto.

 

Di più: come abbiamo sempre fatto nella nostra lunga storia, giocheremo la nostra partita a 360 gradi e cercheremo un confronto, oltre che sui decreti in discussione, sugli altri punti caldi dell’Agenda della SM 2020, per avere Linee Guida di indirizzo nazionale sui PDTA (Percorsi Diagnostico Terapeutico Assistenziali) e per avviare l’iter di costituzione del Registro Nazionale della Sclerosi Multipla come nuovo registro di patologia.

 

Continueremo a vigilare insieme. Insieme faremo ascoltare la nostra tenace volontà di vivere bene, liberi dalla sclerosi multipla, abilitati a essere protagonisti del nostro destino.