-A +A

Cerca la notizia

E.g., 07/12/2019
E.g., 07/12/2019
Home » News
AISM

Riabilitazione: il movimento delle persone con sclerosi multipla si fa sentire

20/03/2019

Header #difendiundiritto

In questi giorni il movimento delle persone con sclerosi multipla si è mobilitato in tutta Italia a difesa di un diritto che fa vivere le persone con SM, e non solo, assicurando un livello di cura essenziale e il mantenimento di una adeguata qualità di vita. Due documenti in via di approvazione al Ministero della Salute, infatti, presentano alcuni aspetti fortemente problematici in materia di accesso ai ricoveri di riabilitazione ospedaliera e dei percorsi appropriati nella rete di riabilitazione.

 

In questi video il dottor Giampaolo Brichetto, Direttore Sanitario del Servizio Riabilitazione AISM Liguria, spiega il rischio che deriverebbe, se il Decreto fosse approvato nella forma attuale, per la salute delle persone con SM o altre patologie neurologiche che possono trovarsi ad avere bisogno di un ricovero in una struttura Ospedaliera in alta specialità o intensiva.

 

 

 «Può succedere – evidenzia  Brichetto– che una giovane donna con disabilità lieve e quadro clinico stabile, abbia all’improvviso una grave ricaduta, che colpisce magari aree cerebrali fondamentali. Se passasse l’impostazione dell’attuale bozza di Decreto ministeriale, questa persona non potrebbe essere ricoverata in strutture ad alta specialità per l’assistenza e la riabilitazione, a meno che prima non vada in coma per almeno 24 ore. È vero che per la maggior parte dei casi le persone con SM possono beneficiare maggiormente di una riabilitazione eseguita in setting ambulatoriali o domiciliari. Ma questo non vale in tutti i casi: ci sono situazioni  in cui la persona con sclerosi multipla deve avere un ricovero ospedaliero in alta specialità o in alta intensità».

 

 

Se passassero i documenti in approvazione, ciò non sarebbe più possibile in alcun modo per la riabilitazione di alta specialità e sarebbe fortemente ristretto l’accesso alla riabilitazione intensiva. Per difendere il diritto fondamentale alla salute delle persone con sclerosi multipla e, più in generale, di tutte le persone che possano subire una compromissione della loro condizione di salute, AISM sta chiedendo di essere ascoltata prima dell’approvazione del Decreto, in modo da apportare gli aggiustamenti e revisioni essenziali. #difendiundiritto

 

 

Per avere una voce forte e unita è importante la partecipazione di tutti e ogni “faccia” è fondamentale: per sostenere l’intervento di AISM contro le restrizioni all’accesso dei percorsi di riabilitazione da parte di persone con SM e per altre gravi condizioni; partecipa anche tu e invita i tuoi contatti a fare altrettanto! #difendiundiritto

Guarda i volti di chi ha aderito su Instagram