AISM

BlogBlog

LibreriaLibreria

CommunityCommunity

PressPress

AccessibilitàAccessibilità

Cerca la notizia

E.g., 23/09/2020
E.g., 23/09/2020
Home » News
Condividi con Facebook Condividi con Twitter email Stampa
AISM

Sclerosi multipla: le ultime novità dalla ricerca scientifica presentate a ECTRIMS 2013

21/11/2013

Il Congresso del Comitato Europeo per il Trattamento e la Ricerca nella Sclerosi Multipla è uno degli eventi scientifici annuali più importanti sulla sclerosi multipla (SM). Qui la sintesi degli studi più significativi presentati in occasione di ECTRIMS

Il Congresso ECTRIMS (European Committee for Treatment and Research in Multiple Sclerosis) è la più grande organizzazione professionale nel mondo dedicata a tutti gli aspetti della sclerosi multipla (SM), dal conoscere le cause a ottimizzare la gestione della malattia attraverso cure farmacologiche e riabilitative.

Quest’anno si è svolto il 29° Congresso ECTRIMS a Copenhagen dal 2 al 5 Ottobre in concomitanza con la 18° Conferenza Annuale di Riabilitazione nella SM (RIMS). Hanno partecipato più di 7000 tra medici e ricercatori, a testimonianza dell’importanza scientifica di questo evento a livello mondiale

Gli argomenti trattati comprendono il trattamento precoce della malattia, il monitoraggio dell’evoluzione della SM, come trattare le diverse forme di SM, la gestione del rischio, i disturbi cognitivi, il ruolo dei fattori ambientali e genetici e le terapie riabilitative.

Durante la giornata conclusiva di ECTRIMS, nella sessione highlights sono stati evidenziati gli studi più significativi presentati durante il Congresso. I lavori sono stati divisi in highlight sui trattamenti e le terapie per la SM, presentati dal professor Bernd Kieseier del Dipartimento di Neuroimmunologia Clinica Sperimentale della Heinrich-Heine University di Duesseldorf, Germania, e in highlight scientifici, presentati dal professor Alexandre Prat del Laboratorio di Ricerca di Neuroimmunologia CHUM, dell’ Université de Montréal, Canada.

Per quanto riguarda i trattamenti e le terapie, è stato sottolineato come la sempre crescente richiesta di differenti opzioni terapeutiche in questi ultimi anni abbia cambiato e cambierà il campo della SM. I nuovi endpoint clinici cambiano la nostra aspettativa. Tuttavia, nonostante i molti lavori presentati al Congresso, le forme progressive rimangono ancora un bisogno non risolto. La potenziale disconnessione tra neuroinfiammazione e neurodegenerazione indica una necessità di ulteriori studi. La grande sfida consisterà nella capacità della scienza di promuovere la re-mielinizzazione e il riparo dei danni cerebrali. Soprattutto, nel prossimo futuro sarà importante definire sempre più efficacemente il cocnetto di cura personalizzata, ovvero identificare il trattamento giusto per la persona giusta.

Per ciò che riguarda i filoni di ricerca scientifica sulla SM, è stato evidenziato come in futuro sarà sempre più importante identificare nuovi sottotipi di SM attraverso saggi biologici. Il ruolo del danno ossidativo e il danno mitocondriale non riconosciuto in passato, stanno assumendo una rilevanza centrale nella patologia della SM. Il futuro della Risonanza Magnetica, infine, sarà quello di rendere in immagini la demielinizzazione corticale e l’infiltrazione subpiale (midollo spinale).

 

Qui riportiamo una sintesi dei lavori presentati nella sessione degli highlight conclusiva del Congresso

 

Trial clinici su terapie e trattamenti per la sclerosi multipla

Studi scientifici in diversi ambiti dello studio della sclerosi multipla

 

Leggi anche: