AISM

BlogBlog

LibreriaLibreria

CommunityCommunity

PressPress

AccessibilitàAccessibilità

Cerca la notizia

E.g., 01/08/2021
E.g., 01/08/2021
Home » News
Condividi con Facebook Condividi con Twitter email Stampa
AISM

Ricerca clinica

24/03/2009

Poter sviluppare nuove modalità di studio del sistema nervoso centrale attraverso nuove metodiche aventi come scopo quello di superare i limiti della risonanza magnetica convenzionale e l’individuazione di markers biologici o immunologici di malattia, è estremamente importante per accelerare la diagnosi della malattia e per ottenere indicazioni prognostiche sempre più affidabili.
L’individuazione di marcatori biologici (marker) per la SM si basa sullo studio di molecole del sistema immunitario, di meccanismi cellulari che sostengono i processi autoimmunitari (con la recente identificazione di diversi pattern immunopatologici a livello delle lesioni infiammatorie del sistema nervoso centrale) e sui risultati delle analisi del genoma di persone e di famiglie con SM. Anche in questo settore molte ricerche devono essere ancora portate avanti, e si è ancora distanti dall’identificazione di un marcatore biologico ideale.

OBIETTIVI FUTURI E STRATEGIE DI SVILUPPO IN QUESTA AREA

- Sviluppare e utilizzare nuove tecniche per capire l’evoluzione delle lesioni pre sintomatiche e asintomatiche della SM, la progressione e la disabilità.

- Impiegare tecniche come la RM funzionale o la PET (tomografia a emissione di positroni) per valutare cambiamenti nell’attività cerebrale durante periodi di attività e di stabilizzazione della malattia.

- Identificare marcatori biologici di diagnosi e prognosi sviluppando nuove metodiche di ricerca

> Vedi le strategie FISM per quest'area di ricerca

Seguici sui social

  • Facebook
  • Twitter
  • Canale Youtube
  • Instagram