-A +A

Cerca la notizia

E.g., 25/06/2020
E.g., 25/06/2020
Home » News
AISM

Terapie emergenti per la sclerosi multipla: Daclizumab

21/11/2013

Al 29° congresso ECTRIMS, che si è svolto dal 2 al 5 ottobre 2013 a Copenhagen, sono stati illustrati gli studi più significativi nell’ambito della ricerca scientifica sulla SM. Ecco uno degli highlights presentati durante l'evento

 

DACLIZUMAB: effetti sull’atrofia cerebrale

L’atrofia cerebrale è un fenomeno che risulta accelerato nelle persone con SM rispetto alla popolazione generale. In questo studio è stato valutato il tasso di atrofia cerebrale nei pazienti SM che hanno ricevuto il trattamento per 2 anni con daclizumab HYP nello studio SELECT e nella sua estensione utilizzando un metodo particolare per misurare la percentuale di variazione di volume cerebrale rispetto al basale a 6, 12 e 24 mesi. Durante i primi sei mesi di trattamento con daclizumab HYP si sono mostrate alcune evidenze di pseudo-atrofia. Durante il secondo anno di trattamento la percentuale di perdita di volume cerebrale era minore del 27% nel gruppo trattato con daclizumab HYP confrontato con la percentuale di perdita ad 1 anno nel gruppo placebo.

 

Questi risultati indicano che il trattamento prolungato con DAC HYP può comportare una riduzione del tasso di atrofia cerebrale nei pazienti con SM, coerente con un effetto sulla neuroprotezione a lungo termine.

 

Reduction in brain atrophy with extended daclizumab HYP treatment: results of SELECT and the SELECT extension study. E.W. Radue, D. Stefoski, R. Gold, M. McNeill, K. Riester, J. Elkins (Basel, CH; Chicago, US; Bochum, DE; Maidenhead, GB; Cambridge, US)