-A +A

Cerca la notizia

E.g., 29/03/2020
E.g., 29/03/2020
Home » News
AISM

Il Coronavirus colpisce più forte le persone più deboli. Annullata Bentornata Gardensia

La decisione definitiva dopo il decreto #iorestoacasa. Ora le persone con sclerosi multipla sono ancora più a rischio. Aiuta le persone con sclerosi multipla, dona ora!

11/03/2020
coronavirus

 

Negli ultimi giorni l’Italia intera si è ritrovata in un vortice di mutamenti improvvisi e repentini.

 

Un’emergenza sanitaria senza precedenti ha cambiato le priorità di tutti noi; abbiamo visto cadere molte delle nostre certezze, soprattutto in tema di salute e prevenzione.

 

L’ultimo decreto del 10 marzo “iorestoacasa” prevede che gli spostamenti saranno possibili in Italia solo per motivi di lavoro, necessità o salute. Per tutti questi motivi, dopo un’attenta e sofferta valutazione e con senso di responsabilità verso le persone con SM e i 13.000 volontari che ci accompagnano in ogni evento, ma anche verso tutti i nostri sostenitori, abbiamo ritenuto necessario fermare l’evento “Bentornata Gardensia”, in programma prima il 6, 7 e 8 marzo, e poi rinviato al 20, 21, 22 marzo.

 

Abbiamo valutato tutte le possibilità ma purtroppo non ci sono le condizioni per svolgere in nessuna Regione italiana un evento così importante per le persone con sclerosi multipla, che ci permette di garantire sostegno e servizi quotidiani alle persone con SM.

 

“Bentornata Gardensia”, da diversi anni è una straordinaria occasione di sensibilizzazione e comunicazione sulla sclerosi multipla. In occasione della festa della donna si parla di una patologia che è soprattutto femminile. Ogni giorno, infatti, 6 donne ricevono una diagnosi di sclerosi multipla in Italia. Sono più del doppio rispetto agli uomini e convivono con questa malattia per tutta la vita.

 

Il coronavirus colpisce più forte le persone più deboli.
Aiuta le persone con sclerosi multipla. Dona ora!

 

È anche una grande opportunità per raccogliere fondi a sostegno dei servizi per le persone con sclerosi multipla e della ricerca.

 

Senza Bentornata Gardensia vengono a mancare improvvisamente

oltre 3,5 milioni di euro nella lotta alla sclerosi multipla.

 

Vengono a mancare anche fondi per la ricerca scientifica di eccellenza che negli ultimi decenni ha fatto fare tanti progressi alle persone con SM, ha portato nuovi trattamenti che permettono di rallentare la progressione della SM e reso possibile una migliore qualità di vita alle persone.

 

Senza Bentornata Gardensia le persone con SM pagano due volte i danni causati dal coronavirus.

 

Questa emergenza sanitaria sta infatti comportando mille nuove difficoltà a tutti i cittadini italiani. Le persone con sclerosi multipla e i loro familiari hanno problemi anche nell’accesso ai farmaci ed alle cure, alla gestione del lavoro, al rischio di trovarsi in situazioni in cui si rimane soli essendo la rete sanitaria e socio-assistenziale concentrata sulla gestione di altre, più legittime, priorità.

 

È un momento difficile per tutti, e le persone con SM rischiano di pagare due volte il danno portato da questo virus. Ma insieme possiamo superare anche questo momento.

 

Il coronavirus colpisce più forte le persone più deboli.
Aiuta le persone con sclerosi multipla. Dona ora!