AISM

BlogBlog

LibreriaLibreria

CommunityCommunity

PressPress

AccessibilitàAccessibilità

Cerca la notizia

E.g., 19/06/2022
E.g., 19/06/2022
Home » News
Condividi con Facebook Condividi con Twitter email Stampa
AISM

Sclerosi multipla: dai un punto di vantaggio alla ricerca

06/05/2013

 esselunga

 

Dal 22 aprile al 20 ottobre 2013 i clienti di Esselunga potranno sostenere attivamente gli studi sulle cellule staminali. Ogni 500 punti del catalogo Fidaty donati, verranno devoluti 10 euro ad AISM per sconfiggere la SM

 

Dal 22 aprile al 20 ottobre 2013 - attraverso la donazione di 500 punti Fìdaty - ogni Cliente potrà devolvere, grazie ad Esselunga, 10 Euro ad AISM per ­finanziare una nuova fase di ricerca sulle cellule staminali.

 

La ricerca con cellule staminali
Isolate per la prima volta dal dottor James Thomson in un laboratorio statunitense nel 1998, le cellule staminali detengono proprietà eccezionali, derivate dalla loro capacità di rigenerarsi praticamente all’infinito fino a quando l’organismo è in vita e di dare origine, se opportunamente stimolate, a tutti i diversi tipi di elementi che compongono i tessuti: dalla pelle al sangue, dal cuore al fegato, dal cervello ai muscoli. Da qui si è ipotizzato di utilizzare il trapianto di cellule staminali per riparare organi o tessuti danneggiati da una malattia degenerativa, come la sclerosi multipla, ma anche per il morbo di Parkinson, Alzheimer, infarto etc.

 

Il progetto sostenuto
AISM e la sua Fondazione sono impegnati in un progetto di ricerca scientifica che ha l’obiettivo di dimostrare la capacità delle cellule staminali mesenchimali, cellule staminali adulte isolate dal midollo osseo, di spegnere l’attività della malattia e di provvedere alla riparazione dei tessuti anche nell’uomo. Si tratta del più grande studio multicentrico internazionale condotto in questo ambito. Il progetto, giunto oggi alla seconda fase e coordinato dal Prof Antonio Uccelli - delll’Unità di Neuroimmunologia del Dipartimento di Neuroscienze, Oftalmologia e Genetica dell’Università di Genova - ha già ricevuto nella prima fase un importante contributo da Esselunga e dai suoi clienti grazie all’iniziativa proposta nel Catalogo nel 2007. La seconda fase del progetto sarà nuovamente sostenuta da Esselunga e dai suoi clienti nel Catalogo aprile – ottobre 2013.

Seguici sui social

  • Facebook
  • Twitter
  • Canale Youtube
  • Instagram