AISM

BlogBlog

LibreriaLibreria

CommunityCommunity

PressPress

AccessibilitàAccessibilità

Cerca la notizia

E.g., 01/07/2020
E.g., 01/07/2020
Home » News
Condividi con Facebook Condividi con Twitter email Stampa
AISM

Ora più che mai è il momento dei diritti

Lo European Disability Forum ha mandato una lettera aperta alle istituzioni europee per mettere in guardia tutti dal rischio della discriminazione. AISM dal primo giorno di questa epidemia ha messo in campo una serie di azioni che danno ancora più valore e corpo alla Carta dei diritti delle persone con sclerosi multipla

30/03/2020

 

L'emergenza causata dal coronavirus è ormai una tragica realtà in tutti i continenti. Come AISM sostiene sin dai primi giorni di questa epidemia, le persone con sclerosi multipla con disabilità e con altre gravi patologie, i loro famigliari e caregiver, pagano doppiamente i disagi creati dal virus.

 

Le persone con sclerosi multipla e con altre gravi patologie sono a rischio di contagio come tutti, in molti casi anche di più a causa della fragilità del proprio sistema immunitario. A ciò si aggiungono le difficoltà dovute all'accesso ai farmaci, fondamentali per tenere sotto controllo la patologia, e a servizi indispensabili, come la riabilitazione, gli ausili, le visite di controllo. Per non parlare del rischio di isolamento sociale, e di ulteriore perdita di autonomia a cui sono sottoposte persone che vivono con queste difficoltà.

 

 

AISM si batte sin dall'esordio dell'epidemia per essere vicina alle persone con sclerosi multipla, con altre gravi patologie, ai loro famigliari e caregiver, anche e soprattutto in un momento così difficile.

 

Abbiamo aumentato i servizi informativi come il Numero Verde, che è stato subissato di telefonate da parte di persone con sclerosi multipla ma non solo. I servizi delle nostre Sezioni sono stati trasformati, riconvertiti, grazie anche all'impegno dei nostri volontari, per poter continuare a dare risposte concrete. Abbiamo avviato un dialogo costante con le istituzioni, il Parlamento, il Governo, e tutte le forze politiche, affinché nei provvedimenti che si mettono in campo per far fronte all'emergenza, le esigenze e i bisogni delle persone con disabilità e gravi patologie siano considerate e messe in priorità. Basti pensare al tema del lavoro, dei permessi e delle certificazioni, che ha messo in ansia moltissime persone, in alcuni casi costrette a dover decidere tra diritto alla salute e il diritto al lavoro.

 

A proposito di diritti. In questi momenti più che mai le azioni che stiamo portando avanti vanno nel segno della Carta dei diritti delle persone con sclerosi multipla, che è sempre più attuale. Il diritto alla salute, al lavoro, all'autodeterminazione, all'informazione, alla partecipazione attiva e alla ricerca, sono fondamentali sempre, ma ancora di più oggi.

 

Per questo la lettera aperta che lo European Disability Forum ha inviato alle istituzioni europee per ricordare l'importanza della non discriminazione durante l'emergenza, non solo ci dà l'occasione per rilanciare il messaggio, ma ci ricorda anche quali sono i valori che guidano sempre le nostre azioni quotidiane. Questo documento è di fondamentale importanza e attualità, una guida per la ricerca e per l'attuazione di soluzioni per affrontare l' emergenza, non solo oggi ma anche nel futuro.