Cerca la notizia

E.g., 26/06/2019
E.g., 26/06/2019
Home » News

Premio Rita Levi Montalcini a Massimiliano Di Filippo per gli studi innovativi sulla memoria sinaptica

30/05/2019
Premio Rita Levi Montalcini 2019

Nella foto: da sinistra Mario Alberto Battaglia, Presidente FISM, Massimiliano Di FIlippo, Vincitore Premio Montalcini 2019, Angela Martino, Presidente Nazionale AISM. 

 

In occasione della Giornata Mondiale della SM, il 30 maggio 2019 nella seconda giornata di lavori del Congresso scientifico annuale FISM, è stato assegnato come di consueto il Premio Rita Levi Montalcini. Il riconoscimento è conferito da AISM e la sua Fondazione a ricercatori che si sono distinti, nonostante  la giovane età, nel campo della ricerca sulla sclerosi multipla. Quest'anno se lo è aggiudicato Massimiliano Di Filippo dell'Università di Perugia. 

 

Nato a Perugia nel 1980, ha compiuto tutti i suoi studi, dalla Laurea alla specializzazione in Neurologiapresso l’Università degli Studi di Perugia dove attualmente insegna come Professore associato e svolge la sua attività di ricerca presso i Laboratori di Neurologia Sperimentale della Clinica Neurologica, diretti dal Professor Paolo Calabresi. Svolge da sempre attività ospedaliera clinica, dedicandosi in particolare alla cura delle persone con sclerosi multipla e facendo parte di gruppi di ricerca multicentrici Italiani.

 

Nel conferire il premio, AISM ha sottolineato come I suoi studi hanno portato alla luce i meccanismi che modulano la neuroplasticità e in particolare la capacità delle sinapsi di subire cambiamenti a lungo termine nell'efficacia della trasmissione sinaptica. Orienta verso nuovi trattamenti terapeutici e riabilitativi”.

 

Leggi la nostra intervista a Massimiliano Di Filippo

 

Di Filippo ha iniziato la sua carriera come giovane medico al Centro Sclerosi Multipla e quella di neurologo accademico con un interesse di ricerca nella neuroprotezione e nella disfunzione sinaptica delle malattie neurologiche. Ha contribuito in modo significativo a migliorare la comprensione del ruolo della neuroplasticità, delle modifiche adattative neuronali al danno, nella sclerosi multipla.

 

È autore di più di 80 articoli sulle più importanti riviste internazionali nel campo delle neuroscienze, ha vinto diversi Bandi di ricerca competitivi finanziati da FISM e dal Ministero della Salute, in particolare per lo studio della plasticità sinaptica. Dal 2018 fa parte Biomedical Research Scientific Committee della Fondazione Italiana Sclerosi Multipla.

 

“Ho avuto la possibilità di potermi dedicare alla medicina ed alle neuroscienze sia come ricercatore in ambito sperimentalechecome neurologo clinico. Questo mi ha permessoallo stesso tempo di indagare complessi meccanismi sinaptici e di essere quotidianamente vicino alle persone che affrontano la malattia”. Afferma il Premio Rita Levi Montalcini 2019.

Guarda lo Speciale Congresso FISM 2019

Dona ora