AISM

BlogBlog

LibreriaLibreria

CommunityCommunity

PressPress

AccessibilitàAccessibilità

Cerca la notizia

E.g., 27/09/2021
E.g., 27/09/2021
Home » News
Condividi con Facebook Condividi con Twitter email Stampa
AISM

A “Succede sempre di venerdì” ci aspetta una serata speciale dedicata alla Giornata Mondiale della Sclerosi multipla

Tra ricordi e futuro, le emozioni dello spettacolo “Liberi tutti”, di cui vedremo diversi spezzoni per la prima volta in televisione, a ricordare a tutti che «un mondo libero dalla sclerosi multipla» c’è già, e lo stiamo costruendo insieme, noi di AISM e tante altre persone che ci credono.

27/05/2021

 

 

Domenica 30 maggio è la Giornata Mondiale della Sclerosi Multipla: un evento meraviglioso e serio che coinvolge 74 Paesi del Mondo e 3 milioni di persone con sclerosi multipla. Seria e meravigliosa a un tempo è anche la serata che ci aspetta a Succede sempre di venerdì, venerdì 28 maggio alle 21.30: per la prima volta in televisione vedremo l’emozionante spettacolo “Liberi tutti” andato in scena una volta sola, al Teatro Brancaccio di Roma, realizzato dall’Associazione Trenta Ore per la Vita per festeggiare i 50 anni di storia di AISM, di cui vedremo diversi spezzoni.

 

Sono sempre i nostri migliori ricordi che ci fanno alzare la mattina con la voglia di riprendere a lottare, a faticare, a gioire e soffrire per costruire silenziosamente, ognuno con la propria opera, spesso silenziosa e invisibile, quel«mondo libero dalla sclerosi multipla» che oggi è una visibilissima ‘cattedrale’, roccia di forza e bellezza, per tutti e non solo per chi l’ha voluta.

 

«AISM – racconterà Enrica Marcenaro, che condurrà la serata con Sara Tagliente – è nata nel 1968 perché una donna con sclerosi multipla e suo marito, Bianca e Giorgio Valenti, hanno deciso di mettere la propria paura, il proprio dolore, il proprio desiderio di vita a servizio degli altri, creando un’associazione, un luogo di legami, sfide e risposte in cui ogni persona con sclerosi multipla, ogni persona che anche senza SM crede che il mondo possa essere migliore di come è, per tutti, trovi la possibilità di essere se stessa, di vivere fino in fondo la propria vita, l’ambiente in cui incidere sulla storia e costruire insieme. Ricercatori, medici, volontari, donne che lottano con donne, avvocati che difendono dalle discriminazioni, uomini delle istituzioni, cittadini comuni. Se non si è soli, si diventa sempre più forti; se si uniscono forze, obiettivi, desideri, allora ognuno diventa visibile, ognuno diventa una cattedrale che si vede da lontano e accoglie chiunque sia in cerca di una dimensione autentica».

 

A “Succede sempre di venerdì” ci aspetta l’emozione di Amanda Sandrelli (“conosco barche che restano sempre in porto per paura e barche che non hanno mai smesso di uscire in mare aperto e tornano in porto ogni volta più lacerate ma più coraggiose e più forti, perché hanno un cuore a misura di oceano”), che risponde al racconto di Roberta Amadeo, campionessa mondiale di handbike: «soffro, ma lotto; cado ma mi rialzo, lotto e vinco, anche senza l’amore, ce se ne è andato con le sue fragilità. Gioco nella squadra di AISM e vinco perché, anche se il mio corpo è di piombo, sono libera e riesco a volare, libera come una barca a vela nel vento del mare».

 

E poi Beppe Vessicchio, un’intensa Fiorella Mannoia (“la storia siamo noi, siamo noi che abbiamo tutto da vincere e tutto da perdere”), il Presidente FISM Mario Battaglia che ricorda la lunga strada della ricerca scientifica e le conquiste della ricerca che AISM supporta da anni con la sua Fondazione FISM e un ispirato Flavio Insinna che chiude la serata di gala dedicata da Telegenova alla prossima Giornata Mondiale della Sclerosi Multipla con un augurio speciale: «Se non puoi essere autostrada, sii sentiero. Non possiamo essere tutti capitani, ma possiamo essere tutti equipaggio, ognuno con la sua parte preziosa. Sii il meglio di qualunque cosa tu possa essere, ma soprattutto trova la tua strada e sii felice».

 

 

Ci vuole coraggio, a parlare di felicità a proposito di sclerosi multipla, nell’anno della pandemia. Ma questo è il ‘miracolo’ della Giornata Mondiale della Sclerosi Multipla, che è ogni anno ricordo e ripartenza, connessione tra persone diverse di tutto il mondo e nuova benzina nel motore.

 

Un serbatoio, quello di AISM, cui possiamo regalare «un nuovo pieno scegliendo una delle 200.000 piantine di Gardenia che 13.000 volontari e le Sezioni di AISM di ogni città distribuiranno in questi giorni», ci diranno al termine di una puntata quasi magica, tutta da vivere, come fossimo insieme in platea di un teatro finalmente riaperto e sul palco, da protagonisti.

 

Ci vediamo venerdì, ore 21,30, su Telegenova (canale 18 del digitale terrestre ligure, sul sito dell’emittente) e, in contemporanea, sul circuito NCG.net, sulla pagina Facebook e You Tube di AISM, e sulle altre Tv che si stanno unendo alla squadra: Medical Excellence (Sicilia, ore 21,30), Tele Antenna (Trieste, ore 21) e Tele Nuova (Campania, alle 23).

 

Seguici sui social

  • Facebook
  • Twitter
  • Canale Youtube
  • Instagram