AISM

BlogBlog

LibreriaLibreria

CommunityCommunity

PressPress

AccessibilitàAccessibilità

Cerca la notizia

E.g., 25/06/2022
E.g., 25/06/2022
Home » News
Condividi con Facebook Condividi con Twitter email Stampa
AISM

Sclerosi multipla progressiva: facciamo il punto con gli esperti della Progressive MS Alliance

Nuovo appuntamento con gli ultimi aggiornamenti sulla ricerca per le forme progressive di SM. Come seguire la diretta in inglese, e successivamente la registrazione con sottotitoli in italiano

04/04/2022
Progressive MS Alliance

 

Proseguono gli appuntamenti con la ricerca sulla sclerosi multipla organizzati dalla International Progressive SM Alliance, alleanza globale che riunisce in una collaborazione senza precedenti Associazioni SM, ricercatori, operatori sanitari, aziende farmaceutiche, trust, fondazioni, donatori e persone colpite dalla SM, per accelerare lo sviluppo di nuovi ed efficaci trattamenti per la SM progressiva.

 

Giovedì 21 aprile 2022, i professori Robert Fox e Ruth Ann Marrie insieme ai ricercatori e neurologi dell'International Progressive MS Alliance, hanno condiviso gli ultimi aggiornamenti sulla sclerosi multipla progressiva e il lancio di importanti e nuove iniziative di ricerca che contribuiranno allo sviluppo di trattamenti rivoluzionari in questo campo.

 

Come sempre abbiamo anche il video integrale con i sottotitoli in italiano.

 

 

Partecipano all’incontro Beccy Huxtable, persona con sclerosi multipla ed ex produttrice e co-presentatrice dello spettacolo Scott Mills sulla Radio 1 della BBC. Beccy ha lasciato il programma nel 2013 dopo che le era sta diagnostica la sclerosi multipla. Dopo la sua diagnosi, Beccy ha parlato della sua esperienza sulla sclerosi multipla in onda e in interviste ai media ed è stata nominata nel 2013  ai The MS Society Awards  per il suo lavoro di sensibilizzazione. Beccy continua a sostenere l’Associazione SM inglese scrivendo blog, rilasciando interviste ai media e parlando a eventi informativi.

 

Il professor Robert Fox è il presidente del comitato scientifico direttivo dell'International Progressive MS Alliance. Neurologo presso il Mellen Center for Multiple Sclerosis, vicepresidente per la ricerca presso il l’Istituto neurologico della Cleveland Clinic e professore di neurologia presso la Cleveland Clinic Lerner College of Medicine.

 

La professoressa Ruth Ann Marrie è vicepresidente del comitato direttivo scientifico dell'International Progressive MS Alliance. È professoressa di medicina e Scienze della Salute di Comunità presso l'Università di Manitoba e direttrice della clinica per la sclerosi multipla presso l'Health Sciences Center Winnipeg.

Leggi anche: 
Progressive MS Alliance
  • Articoli recenti della stessa categoria

Ricerca FISM
25/05/2022

Luca Peruzzotti-Jametti ha vinto il Premio Rita Levi Montalcini 2022

Vive e lavora all’Università di Cambridge, nel laboratorio diretto dal professor Stefano Pluchino, che ha vinto a sua volta il Premio Rita Levi Montalcini nel 2007. Insieme, stanno cambiando la visione e le prospettive di cura delle forme progressive di sclerosi multipla (SM). Un Premio dal valore emblematico:  arriva a 10 anni dalla scomparsa della grande scienziata, che ha vinto il Nobel ed è stata a lungo Presidente onorario di AISM.

Ricerca FISM
25/05/2022

Le prossime sfide da vincere per proteggere le persone dalla SM progressiva

Affascinante “lettura magistrale” del Professor Stefano Pluchino sulle connessioni tra malattie del sistema nervoso centrale che anticipano una nuova prospettiva e possibili nuovi percorsi di comprensione e trattamento delle forme progressive di sclerosi multipla (SM). Pluchino ha vinto il Premio Rita Levi Montalcini 2007 e oggi consegna lo stesso Premio il suo allievo Luca Peruzzotti-Jametti.

Ricerca FISM
26/02/2022

MULTI-ACT: quando la ricerca cambia la salute, la vita, la società

Pubblicata per la prima volta in questi giorni da un’importante rivista scientifica la descrizione del “modello MULTI-ACT”, costruito da AISM con la sua Fondazione insieme a ricercatori, istituzioni, industria e persone con SM per avere in Italia e in Europa una ricerca partecipata, innovativa, responsabile. Ce ne parla Paola Zaratin, Direttore Ricerca Scientifica FISM e coordinatore del Progetto MULTI-ACT.

Seguici sui social

  • Facebook
  • Twitter
  • Canale Youtube
  • Instagram